BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Moglie in vacanza coi figli E io? Vado in Città Alta a ballare con le ragazze fotogallery

Una sera sulle Mura, dove allo spalto di San Michele, si balla il latino-americano. Un'atmosfera esotica, divertente e leggera. Che aiuta ad evadere: anche per quei mariti rimasti in città. Proprio come nel famoso film di Billy Wilder.

"Nessuno può mettere Baby in un angolo". Ci sono battute di un film che ti restano dentro. Sarà che la celebre frase con la quale Johnny si rivolge ai genitori di Baby, nel film “Dirty Dancing”, dà la svolta alla storia e diventa un manifesto della rivincita, della rivalsa che può avvenire anche su una pista da ballo. Sarà che immergendosi nella prima movida di giugno, intitolata “Bergamo balla”, ho scoperto che la mia città sa ballare.
Ama ballare. Si esprime nella danza come non ha mai avuto la possibilità di farlo.
In città non è mai stata aperta una discoteca, ma non perdiamoci l’orizzonte.
Quello che a me interessa raccontarvi è questa Bergamo ballerina, così felice da spiazzare tutti e che “nessuno può mettere all’angolo”.
Un po’ come Baby, appunto. 

Ed io, un po’ come Nanni Moretti in “Caro Diario”, mi sono trovato una sera allo spalto di San Michele. Il martedì per la precisione, e ho scoperto un’isola caraibica, felice e festosa come può essere un’evasione. Adoro i latino-americani, ma non so ballare.

In compenso ho un’ammirazione sconfinata per questi bergamaschi ballerini. E mi ritrovo ad osservarli estasiato proprio come Nanni Moretti fa guardando Silvana Mangano che canta e balla in “Anna” di Lattuada. Sono tornato altri martedì sulle Mura. Posso assicuravelo: c’è sempre la stessa magia.

Non sembra nemmeno di stare a Bergamo. Sarà per le magliette con ananas, papagalli, palme.

Sarà per quei pantaloncini inguinali delle fanciulle che sono un tributo alla più sensuale Brigitte Bardot.

Sarà perché che la laboriosità bergamasca cede il passo – è il caso di dirlo – alla voglia di divertirsi. Di un divertimento sano, limpido e giocoso. Si balla la bachata, il cha-cha e la salsa. “Il merengue non si usa più – spiega l’esperta Alessandra Piazzalunga – oggi è stato sostituito con il bacha-tango che riprende alcuni ganci, i passi della milonga e del tango argentino”.
C’è un mondo che si dà appuntamento quassù, sullo spalto di San Michele, tra teli candidi che sembrano debbano proteggere i ballerini dalla brezza che arriva da quel mare di luci che sono Bergamo bassa. Ci sono donne in cerca di una seconda giovinezza, ragazze che sprigionano una vitalità da equatore, giovanotti che hanno abdicato, cedendo l’abbonamento della palestra per lo struscio di una bachata.

E poi trovi anche il mandrillo che, beccato con uno scatto fotografico, ti insegue a fine ballo chiedendoti un favore: “Scusa, ma mia moglie non sa che sono qui”.

Pazienza. Anzi, verrebbe voglia di stringergli la mano, perché è un classico. Già Billy Wilder nel 1955 aveva ben descritto il tutto in un’altra pellicola: “Quando la moglie è in vacanza”. La fanciulla, protagonista allora delle attenzioni del marito rimasto in città, era nientemeno che Marylin Monroe. Indelebile la sua immagine immortalata nel bianco abito che si solleva grazie all’aria della metropolitana.

La Marylin odierna, che potrebbe incastrare il marito rimasto a Bergamo mentre la moglie è in vacanza, è invece un’artista tutta d’un pezzo: già Miss, modella, testimonial di una campagna benefica e instancabile ballerina. Si chiama Francesca Boffetti (nella foto in basso), la sua gonna è mini e nera. Ed è una striscia a fine corsa su due gambe che fanno girare la testa a molti.

Bontà sua e piacere nostro. La ragazza non solo ha due splendide gambe, ma cervello e grinta. Ammette che c’è sempre il cascamorto a bordo pista, “ma qui, e siamo in molti e giovani, si cerca solamente il divertimento. La danza è ginnastica per il corpo e per la mente”. Come non crederle! E martedì si replica. 

Davide Agazzi e Mauro Paloschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Cucù

    “…c’è sempre il cascamorto a bordo pista, ma qui, e siamo in molti e giovani, si cerca solamente il divertimento. La danza è ginnastica per il corpo e per la mente”…. certo, certo, perché lé al l’ha lassa ‘ndà ‘ntèra…. Ahahahahah, che candida educanda…… Ripudia il l’avventura erotica come divertimento a favore della danza…. Apperò, ci sono ancora le brave ragazze!

  2. Scritto da 081

    …fiocco rosa o azzurro in arrivo per maggio?

  3. Scritto da Vito

    Teneri questi uomini che hanno scrupoli solo ballando con una ragazza…