BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si cinguetta più a lungo: via il limite di 140 battute per i messaggi diretti

Se oggi (mercoledì 12 agosto) avete utilizzato i messaggi diretti di Twitter, annuncia un comunicato, potreste aver notato che qualcosa manca: il limite dei 140 caratteri. Ora è infatti possibile scrivere (e scrivere) quello che si vuole in un unico messaggio diretto, e avere probabilmente ancora caratteri a disposizione.

Si cinguetta più a lungo: Twitter rimuove infatti il limite di 140 caratteri per i messaggi diretti.

Se oggi (mercoledì 12 agosto) avete utilizzato i messaggi diretti di Twitter, annuncia un comunicato, potreste aver notato che qualcosa manca: il limite dei 140 caratteri.

Ora è infatti possibile scrivere (e scrivere) quello che si vuole in un unico messaggio diretto, e avere probabilmente ancora caratteri a disposizione.

Mentre Twitter è, e rimane, principalmente un’esperienza pubblica, i messaggi diretti permettono di intrattenere conversazioni private sulle notizie, sugli eventi e su ciò che accade su Twitter.
Ciascuna delle centinaia di migliaia di Tweet che viene scambiato su Twitter ogni giorno è un’opportunità per ogni utente di scatenare una conversazione su quello che sta succedendo nel suo mondo. 

La novità è un altro passo importante nella missione di rendere la parte privata di Twitter sempre più forte e divertente.

Cosa significa questo cambiamento per la parte pubblica di Twitter? In una parola, nulla. I Tweet continueranno ad essere di 140 caratteri, arricchiti da commenti, foto, video, link, Vine, gif e emoji.

Il cambiamento parte sulle app Android e iOS, su twitter.com, TweetDeck e Twitter per Mac e l’aggiornamento continuerà a livello globale nelle prossime settimane.


 L’invio e la ricezione dei Messaggi Diretti via SMS rimarrà invece ancora limitato ai 140 caratteri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.