BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Drone Attack”, in aeroporto esercitazione antiterrorismo della Polizia di Stato

La Polizia di Stato ha effettuato nella giornata di mercoledì 12 agosto un'esercitazione antiterrorismo all'aeroporto internazionale "Il Caravaggio" di Orio al Serio denominata "Drone Attack"

Più informazioni su

La Polizia di Stato nella giornata di mercoledì 12 agosto all’aeroporto internazionale “Il Caravaggio” di Orio al Serio Bergamo, ha effettuato una esercitazione antiterrorismo, denominata “Drone Attack”.

Nello specifico è stato simulato un attacco armato, ad opera di un terrorista, nella zona “B” del Terminal, durante le operazioni di check-in, dei passeggeri di un volo diretto a Parigi (Francia), a bordo del quale avrebbe dovuto imbarcarsi un noto giornalista a rischio.

Nel contempo, l’esercitazione ha previsto che, in caso inefficacia della prima minaccia, un drone armato proveniente e telecomandato da altro terrorista, da un paese limitrofo, si sarebbe diretto verso l’aeromobile in sosta sul quale il passeggero avrebbe dovuto imbarcarsi, con il medesimo intento di colpirlo. Infine, nell’ipotesi fallimento di entrambi i tentativi, l’organizzazione terroristica, avrebbe previsto la deflagrazione di un pacco bomba, collocata a fondo pista, all’esterno della recinzione, sul sentiero di atterraggio degli aeromobili, in grado di provocare danno al medesimo aereo in fase di decollo.

E’ stato applicato il protocollo contenuto nel Piano antiterrorismo, emanato dal Prefetto di Bergamo e attuato dal Dispositivo di Sicurezza Aeroportuale composto dalle Forze dell’Ordine e degli aeroportuali competenti, presenti nello scalo, coordinato dalla Polizia di Frontiera.

Alle procedure relative alla gestione dell’emergenza hanno partecipato contingenti di rinforzo della Questura e della Guardia di Finanza che hanno contribuito a gestire problematiche si ordine e sicurezza pubblica. Sul posto sono intervenute Squadre dei Vigili del Fuoco e del presidio medico aeroportuale. Le Unità Specializzate dei nuclei artificieri antisabotaggio e cinofile antiesplosivo della Polizia di Stato sono intervenute direttamente sulle criticità aeroportuali, utilizzando cani antiesplosivo e il robot antiesplosivo “Willy” eliminando le minacce. Tutte le operazioni si sono svolte in stretto contatto e collaborazione con il gestore aeroportuale società “Sacbo” che ha fornito supporto logistico e puntuale assistenza ai passeggeri per eliminare qualsiasi disagio. L’esercitazione è iniziata alle 16.30 ed è terminata alle 18.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.