BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi alla Ca’ Matta I sindaci dicono sì: saranno massimo 24

Via libera da parte della Comunità del Parco all'accoglienza dei richiedenti asilo, come da richiesta della Prefettura: ne arriveranno ventiquattro e non una trentina come era stato annunciato. Tensione in Provincia.

Più informazioni su

Tutto come nelle previsioni: il Parco dei Colli ha dato il proprio benestare all’accoglienza di 24 di profughi alla Ca’ Matta di Ponteranica fino al 31 agosto.

Nessun colpo di scena dalla riunione di lunedì 10 agosto che metteva, tutti attorno a un tavolo, i rappresentanti del parco e di tutti gli enti interessati, ovvero la Provincia di Bergamo e i Comuni di Almè, Bergamo, Mozzo, Paladina, Ponteranica, Ranica, Sorisole, Torre Boldone, Valbrembo e Villa d’Almè.

Come 12 mesi fa, quindi, la maggioranza dei votanti ha scelto il “sì” ai migranti: ad opporsi solamente il sindaco di Torre Boldone Claudio Sessa e il vice sindaco di Sorisole Eugenio Zambelli.

"Spaccatura" in Provincia dove i consiglieri di centrodestra Jonathan Lobati, Fabio Terzi, Demis Todeschini, Denis Flaccadori e Gianfranco Gafforelli, hanno preso le distanze dalla "scelta della Provincia di sostenere la richiesta di ospitare i profughi alla Ca’ Matta. Scelta sbagliata che non tiene minimamente in considerazione le istanze di molti sindaci del territorio. Questa scelta non condivisa è grave, poichè indica come la Provincia, su queste tematiche, sia diventata ormai monocolore, mentr einvece è retta da una coalizione". 

Da verificare, ora, le conseguenze di questo provvedimento: in seguito alla richiesta della Prefettura al Parco dei Colli, l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi aveva ammonito formalmente la Comunità del Parco e il presidente Oscar Locatelli dal fare della Ca’ Matta una struttura di accoglienza. Facendo leva sulla “recidività” del Parco dei Colli, l’assessore Terzi aveva parlato di sanzioni pesanti, con la revisione della distribuzione dei fondi ai Parchi Regionali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianni

    …il sindaco di Paladina durante la discussione ha definito ACCATTONI chi non era d’accordo nell’ospitare i presunti migranti ……offemdendo da perfetto democratico di sinistra tutti quelli che non la pensano come lui …….RAZZISMO allo stato puro ……

    1. Scritto da pablo

      dai gianni, fai il bravo. penso che tu lo sappia ma te lo spiego lo stesso: razzista è chi mostra intolleranza, disprezzo e odio nei confronti di individui facenti parte di una determinata “razza”, “etnia”… da non confondere con chi disprezza e odia persone per ciò che pensano, ciò che dicono e ciò che fanno… il sindaco sarà stato villano, scortese, inopportuno, quel che vuole lei… ma il razzismo non c’entra nulla

      1. Scritto da + verande x tutti

        In ogni caso si tratta di ghettizzare o prevaricare qualcuno, come ha fatto per esempio vauro con salvini, ergendosi a depostario unico della verità. E questa è una delle caratteristiche della sinistra, che come vedi ha delle analogie con la religione islamica. Loro han ragione, gli altri sono infedeli. Da punire o eliminare. Il razzismo giustamente non c’entra, come non c’entra anche se riferito all’altra parte. Facciamo i bravi tutti quanti, ok?

  2. Scritto da Angiolinopedrini

    Giusto cosi! Anche se il nodo immigrazione deve essere risolto dall ‘ Europa perché il ns paese non può da solo arginare un fenomeno di queste proporzioni. In ogni caso, il provvedimento in questo momento e’ piu che giusto. Alla sig.ra Terzi, a coloro che votano sempre contro un consiglio” Studiate la storia perché non c’e ‘ peggior pericolo per un amministratore non ricordare la storia nei suoi drammi”!