BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sosta selvaggia per il rave lungo il Serio Pugno duro e maxi multe

Due mesi di lavoro congiunto di carabinieri e guardie volontarie per dimostrare che il parco mantiene le promesse: massimo delle sanzioni per i trasgressori del rave a Maggio.

Cinquantaquattro verbali di contravvenzione da 172 euro a ciascuno dei proprietari delle macchine che hanno abusivamente transitato lungo le rive del Serio, precisamente a Fara Olivana, in occasione del rave party del 9 e 10 Maggio.

Il Parco regionale del Serio aveva promesso il pugno duro, soprattutto con questo tipo di manifestazioni: molto spesso abusive, durante le quali si consumano alcool e droghe, come hashish e persino cocaina, oltre alla musica ad alto volume durante le ore notturne.

Senza contare poi i danni dovuti ai rifiuti abbandonati al termine del rave e ovviamente al passaggio dei veicoli: per quanto salate, le multe non bastano a ripagare i danni che spesso sono tali da vanificare il lavoro di anni di riqualificazione ecologica dell’area.

Il lavoro congiunto di due mesi dei carabinieri di Romano e delle guardie ecologiche volontarie del Parco ha permesso di rintracciare i proprietari delle vetture.

Si spera che una rigida condotta possa far desistere i partecipanti, ma anche nell’aiuto e nelle segnalazioni di chi abita in queste zone, soprattutto quando l’evento è al suo inizio, per garantire uno sgombero più immediato e prevenire ogni tipo di danno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angelo m

    Poveri non davano fastidio a nessuno,gli farei pulire il serio sotto il sol leone altro che multe

  2. Scritto da TT

    Un tempo sarebbe intervenuto anche il Corpo Forestale,ma il”nostro”senato ne ha definitivamente decretato la fine. Ai posteri l’ardua sentenza…

  3. Scritto da il polemico

    2 mesi di tempo per notificare 50 multe?se erano 1000 ci impiegavano 2 anni?se erano stati identificati subito ci hanno messo una vita a notificare l’infrazione,se li hanno identificati solamente grazie alle telecamere del paese,,non saprei se basta parcheggiare vicino ad un rave per essere sicuri che siano partecipanti del rave,altrimenti chi parcheggia in zona stadio durante le partite sarebbero tutti ultras?

  4. Scritto da willer

    Ottimo !