BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chiuduno, il cadavere sui binari è del 46enne Silvio Finazzi: era scomparso il 22 luglio

E' di Silvio Finazzi il cadavere ritrovato nella tarda mattinata di giovedì 6 agosto sui binari a Chiuduno. Il 46enne, che era scomparso da casa lo scorso 22 luglio, è stato riconosciuto dai suoi familiari.

E’ di Silvio Finazzi il cadavere ritrovato nella tarda mattinata di giovedì 6 agosto sui binari a Chiuduno. Il 46enne, che era scomparso da casa lo scorso 22 luglio, è stato riconosciuto dai suoi familiari.

Il ritrovamento era stato effettuato da alcuni operai che stavano tagliando l’erba ai bordi della ferrovia. All’improvviso uno di loro ha scorto in mezzo a un cespuglio il cadavere di un uomo, senza testa e in avanzato stato di decomposizione.

Subito era scattato l’allarme, e sul posto era giunta una pattuglia della Polfer e della Polizia locale. Oltre agli esperti della polizia scientifica che avevano effettuato i primi rilievi sul cadavere per cercare di risalire all’identità.

Fin dalle prime battute, i sospetti si erano riversati su Silvio Finazzi, il 46enne scomparso da casa mercoledì 22 luglio e che abitava proprio nella zona, conosciuta come "Tomba", in cui è avvenuto il ritrovamento. L’allarme era stato lanciato dalla sorella Nadia anche attraverso i social network. La vittima indossava un paio di pantaloncini simili a quelli che portava Finazzi al momento della scomparsa.

La salma è stata trasportata all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove i familiari hanno effetuato il riconoscimento. Ancora da chiarire i contorni della vicenda, in particolare se si tratta di un incidente o di un tragico gesto. 

I funerali sono in programma lunedì mattina nella chiesa parrochiale di Chiuduno. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.