BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, se ne va Pierpaolo Marino: “Rescisso il contratto”

Nella mattinata di mercoledì 5 agosto la società ha reso noto di aver interrotto consensualmente il rapporto di lavoro con l'ormai ex dirigente.

Più informazioni su

Le strade di Pierpaolo Marino e dell’Atalanta si dividono. Nella mattinata di mercoledì 5 agosto la società ha reso noto di aver interrotto consensualmente il rapporto di lavoro con l’ormai ex dirigente.

Ecco il comunicato pubblicato sul sito ufficiale nerazzurro:

Atalanta B.C. S.p.A. comunica di aver risolto, consensualmente con il Direttore Generale Pierpaolo Marino, che lo aveva richiesto, il contratto di lavoro in essere, in scadenza il 30 giugno 2017. Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta, nel ribadire i sentimenti di grande stima ed amicizia nei confronti di Pierpaolo Marino, che resteranno intatti per sempre, lo ringraziano per il fondamentale lavoro svolto in oltre quattro stagioni sportive di eccellenti risultati.

Alle 15 è in programma una conferenza stampa alla presenza dello stesso Marino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Beppe

    a me spiace, ha sempre operato con autonomia e ci ha salvato ben quattro anni di seguito (non succedeva da anni) ora probabilmente non aveva + spazio e ha fatto bene ad andersene.
    Vedremo cosa faranno i loro sostituti.
    Poi chi sogna l’Europa si ricordi dei punti di penalizzazione.

  2. Scritto da tantisaluti

    credo che ormai fosse malsopportato da tutta la dirigenza. Certo conoscendo il tipo non avra’ rescisso per due soldi… sinceramente ha fatto degli ottimi acquisti all’inizio ma la serie interminabile di “brocchi” con ingaggi ingiustificati e’ molto piu’ lunga di quelli indovinati. Certo nelle quattro salvezze di cui due con penalizzazione anche a lui va riconosciuto un po’ di merito non lo si puo negare. In bocca al lupo per la prossima avventura..

  3. Scritto da digeo

    Tanti errori ma anche ottime cose, soprattutto l’anno del -6 (il suo primo a bergamo): la coppia moralez – denis costruita da lui
    , gli ingaggi di cigarini stendardo ecc….tutta gente che ha dato molto. Poi pure i vari parra nica matheu contini ecc…..e la disastrosa campagna acquisti della scorsa estate. Comunque 4 anni a bergamo e 4 salvezze; alla fine il dato oggettivo e questo

  4. Scritto da Francesco

    Grazia santa se ne va questo tutto chiacchiere e pochi fatti, bravo a parlare e a farsi amici tutti quanti. Per carità qualche cosa buona l’ha fatta ma l’elenco dei bidoni che ha portato a Bergamo è ben più lungo. E’ chiaro comunque che un addio poco prima dell’inizio del campionato è alquanto strano, dev’esserci stato qualche diverbio di troppo in casa Atalanta.

  5. Scritto da Cassss

    Lo troveremo a Torino??? magari rivende Zappacosta e Baselli a 20 MLN ciascuno!!!!
    Meno di un mese fa smentiva di volersene andare…. Vergognoso

  6. Scritto da veronika

    In bocca al lupo direttore. Insieme a lei abbiamo conquistato 4 salvezze consecutive. Sul mercato ha fatto degli errori, come scrivono qui sotto, ma la stragrande maggioranza del popolo atalantino le riconosce anche grandi colpi come Denis o Moralez. E’ stato uno di noi e ha remato dalla nostra parte, per questo le sarò riconoscente.

  7. Scritto da Robiloc

    Cia Marino. Non ti rimpiangeremo

  8. Scritto da Attilio

    il beneficio di inventario, quando sapremo dove andrà a raggiungere l’età della pensione

  9. Scritto da Tino

    Meno male se ne va ora voleremo in Europa

  10. Scritto da Gio da PV

    Forse non era d’accordo sulla vendita di Benalouane : 7 mio € gli sembravano decisamente …troppi!

  11. Scritto da Jeanpaul

    Si porta via anche i “bidoni” che ha scaricato sulla squadra in questi anni?