BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate, sfiducia respinta Volpi ancora presidente Pd: “Consenso fragile”

Con 7 voti contrari e sei favorevoli è stata respinta la mozione di sfiducia presentata da Partito Democratico e Lista Civica Albatro nei confronti del presidente del Consiglio comunale Giampaolo Volpi: “Decisivo ancora una volta il voto del sindaco, il consenso sulla sua figura è fragile”.

Nessun ribaltone in consiglio comunale a Seriate: Giampaolo Volpi rimane presidente, confermato dai sette voti della maggioranza contrari alla mozione di sfiducia presentata da Partito Democratico e Lista Civica Albatro.

Una mozione che, chiariscono dalla minoranza, non si basava sull’operato politico di Volpi quanto, piuttosto, “su una violazione regolamentare – spiega il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale Stefania Pellicano – Nessuna norma, infatti, vietava alla Lista Albatro di presentare del materiale fotografico a corredo della mozione sul verde pubblico: materiale che era, per altro, puramente illustrativo e non aggiungeva nulla di nuovo a quanto veniva esposto”.

Un fatto che la minoranza aveva definito “increscioso” nelle motivazioni della propria mozione: “Per i cittadini che rappresento – continua Pellicano – ho un ruolo di controllo e i comportamenti del consigliere Volpi, sin dal giorno dell’elezione sono stati poco chiari. L’amministrazione ha preso verbalmente impegni che poi non ha mai portato avanti. La questione è stata, a nostro avviso, presa sottogamba da parte del sindaco che riteneva la mozione priva di sostanza”.

Prima della discussione del punto all’ordine del giorno, Stefania Pellicano ha chiesto che il presidente del Consiglio non partecipasse al voto: così è stato perchè Giampaolo Volpi si è effettivamente astenuto dalla votazione, nella quale è risultato ancora una volta decisiva l’espressione del sindaco Vezzoli.

“Esattamente come era successo per la sua elezione – conclude Pellicano – Ciò dimostra quanto sia fragile il consenso sulla figura di Giampaolo Volpi come presidente del consiglio comunale”.

"Il dato politico è lo scarso entusiasmo con cui Volpi è stato salvato, solo grazie all’intervento del sindaco – aggiunge il capogruppo di Albatro Damiano Amaglio In ogni passaggio delicato di questo primo anno di mandato i numeri della maggioranza sono risicati, e questo stride con la baldanza delle loro dichiarazioni. Nel merito dico che non stringere la nostra mano tesa è lecito, ma sputarci sopra no, non è consentito a nessuno. Davanti a una mozione propositiva si è negato un diritto con una violazione di Statuto e Regolamento. Punto. Tutto il resto è aria fritta".

"La maggioranza consiliare ha confermato la sua compattezza respingendo la mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni – risponde il sindaco Cristian Vezzoli – Addirittura Lega, Forza Italia e Progetto Seriate si sono dichiarate disponibili a procedere con votazione segreta, come richiesto dal Pd che poi ha rifiutato tale possibilità. Maggioranza consiliare e amministrazione comunale sono disponibili a confrontarsi ed a discutere con le opposizioni sui problemi di Seriate per condividerne, ove possibile, le soluzioni; spiace aver cotretto i cittadini presenti e l’intero Consiglio Comunale a fermarsi per oltre un’ora a dibattere su una mozione di sfiducia che non poteva essere accolta nè nella sostanza nè nella forma. Nessuna violazione è imputabile al presidente Volpi che non ha ammesso la proiezioni di materiale fotografico che non era stato allegato dal gruppo di minoranza Albatro in sede di presentazione della mozione sul verde comunale. Personalmente avrei preferito discutere della gestione del verde che perdere tempo con una mozione di sfiducia infondata".  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Angiolinopedrini

    Complimenti!

  2. Scritto da paolot

    Ma questi qua hanno una pur vaga idea del fatto che ai cittadini di Seriate NON FREGA NULLA delle questioni circa la presidenza del consiglio comunale???

    1. Scritto da peter

      una parte dei cittadini, probabilmente minoritaria, è interessata alle vicende e sulle scelte dell’amministrazione, anche perchè queste ricadono inevitabilmente sui cittadini… poi ci son quelli a cui “non frega nulla”, salvo quando hanno occasione di lamentarsi, per il piacere di farlo.

    2. Scritto da Paolo

      Ti sbagli. A me interessa e molto. Serve più serietà e rispetto per il ruolo della minoranza (solo poco più di 200 voti si differenza ha avuto Vezzoli). Il ruolo del sig. Volpi é di garanzia e non di parte. Il sindaco ha votato per salvare se stesso così come al momento dell’elezione di Volpi.