BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In scooter a 172 km all’ora sulla Circonvallazione Che sanzione daresti?

Ci sono due casi che conquistano la ribalta tra i 1.600 controlli nel mese di luglio della Polizia Locale di Bergamo sulla velocità. Il primo: un giovane in scooter a 172 km all'ora sulla Circonvallazione Paltriniano (dove vige il limite di 70Km/h) e un neo patentato che lanciava la sua utilitaria a 147 Km orari in circonvallazione Mugazzone (con un limite di 70).

Più informazioni su

Oltre 1600 veicoli sottoposti a verifica della velocità, ben 74 violazioni accertate e contestate: sono i risultati di una maxi operazione che gli agenti della Polizia Locale di Bergamo, dopo gli interventi a tutela della salute pubblica e per la sicurezza alimentare delle scorse settimane, hanno svolto in città per tutelare la sicurezza stradale.

Il mancato rispetto dei limiti di velocità, unitamente alla guida in stato d’ ebbrezza e alla inosservanza delle norme di comportamento, risulta tra le principali cause degli incidenti più gravi in città: nei primi 7 mesi del 2015 la Polizia Locale di Bergamo ha rilevato 1010 incidenti stradali, di questi 1 su 5 ha come causa il mancato rispetto dei limiti di velocità.

Le attività di controllo delle pattuglie hanno spaziato per tutta Bergamo, soprattutto in orario notturno, quando i cittadini frequentemente segnalano veicoli lanciati a forte velocità. Per le rilevazioni le pattuglie impiegate sono state dotate di apparecchiature conformi alla recente sentenza della Corte Costituzionale del 18 giugno scorso che ne prevede, oltre alla revisione, la preventiva taratura. Complessivamente, nel corso dei controlli, sono state ritirate 58 patenti di guida e decurtati 475 punti.

Per 3 veicoli è stato rilevato il superamento del limite di velocità di ben oltre 60 km/h, per 55 veicoli il superamento del limite è risultato di oltre 40 km/h, mentre per altri 16 veicoli la violazione dell’ art. 142 del Codice della Strada è stata accertata entro i 40 km orari.

Il record di velocità va ad un giovane che a bordo di un grosso scooter è stato beccato mentre sfrecciava a 172 km orari in circonvallazione Paltriniano (dove vige il limite di 70 Km/h), secondo gradino di questo spiacevole podio a un neopatentato che lanciava la sua utilitaria a 147 Km orari in circonvallazione Mugazzone (con un limite di 70).

Undici le violazioni contestate a carico di neo patentati (per i quali il codice della strada prevede il raddoppio dei punti decurtati e del periodo di sospensione della patente), 27 quelle rilevate in orario notturno (con maggiorazione della sanzione pecuniaria di un terzo). Come da prassi del Comando di Bergamo, tutte le violazioni sono state immediatamente contestate ai trasgressori, che quindi non riceveranno sorprese vedendosi recapitare a casa maximulte.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    Io darei una sanzione anche a quei comuni (o altri enti responsabili come la provincia) che non svolgono la manutenzione delle strade rendendole pericolose

  2. Scritto da roberta

    Divieto di commercializzazione nell’Unione Europea di veicoli in grado di superare i 130 km/h.

    1. Scritto da Luigi

      Quindi tutti in bicicletta o in trattore?

      1. Scritto da alessandro

        caro Luigi, visto che non hai capito provo a spiegati il senso del commento. Se in tutte le strade/autostrade europee non si può viaggiare oltre i 130 kmh perché si continua a produrre e vendere mezzi che viaggiano a 180/200 e oltre? Il ragionamento è intelligente e non ha nulla a che fare con il tuo trattore.

        1. Scritto da Valerio

          Alessandro non dica stupidate: in Germania, paese MOLTO più serio del nostro, la velocità è libera laddove non sono specificati limiti. La differenza è che i limiti vengono scelti con intelligenza, cosa che manca ai comuni della bergamasca e oer questo motivo in Gemania vengono rispettati. Mi spiega il senso del limite di 70 all’ora su diversi tratti della tangenziale di Bergamo o sulla tratta a due corsie per senso di marcia della Villa d’Almè-Dalmine?

          1. Scritto da Merolone

            Valery in Germania se ti beccano ad andare a 170 km orari dove c’é un limite di 50 km orari,piangi ma piangi molto ed a lungo!

      2. Scritto da pablo

        insomma non riuscite proprio a prendere in considerazione la possibilità di non superare i limiti…

  3. Scritto da francy

    Obbligo di installazione di riduttori di velocità su tutti i mezzi in circolazione con connessione satellitare come per i navigatori. Nessuno supererebbe i limiti di velocità. Semplice, e per chi trasgredisce, ritiro patente.

  4. Scritto da Maurizio

    300€ di multa e 5 punti in meno al motociclista. Ma sono molto più pericolose di lui le strade, per le condizioni in cui sono. A chi lascia chi circola destreggiarsi tra mille pericoli ci vuole una sanzione molto ma molto più pesante. Non si contano danneggiamenti ai mezzi e incidenti provocati da un sistema stradale putrescente.?? ps io i 70 sull’asse interurbano con una moto di 1100cc non riesco proprio a rispettarli, neanche volendo, quindi???

    1. Scritto da cua de paja

      Eh purtoppo non fanno più le moto come una volta! allora avevano 5o 6 marce avevano anche una manopola di solito a destra e si dava gas regolando la velocità da 0 fino anche a 180/200 km/h dove si poteva andare nhe! ora con tutta la tecnologia e l’elettronica la velocità è on-off … 0 oppure 172 hm/h … che brutte moto fanno oggi.

    2. Scritto da G. Lebowski

      Quindi datosi che puoi permetterti una 1100,potresti anche permetterti di comprare un secondo motociclo di cilindrata inferiore,e rispettare le regole imposte anche a tutti gli altri. E la 1100 la usi in autostrada rispettando i limiti di 130 Km orari,semplice.

    3. Scritto da pablo

      quindi vendi la moto da 1100cc. oppure impara a rispettare i limiti. e se proprio non ce la fai, non possiamo che augurarci che qualcuno provveda, ad esempio ritirandoti la patente.

    4. Scritto da Aldo

      Quindi cambi moto o ti adegui ai limiti. Se non lo fai ritiro di patente cosi non rompi piu i ……….

  5. Scritto da Alex

    Ai questi signori che pensano di essere i padroni della strada andrebbe data una lezione esemplare: far installare il tutor a loro spese! Così si ricorderanno per sempre di rispettare i limiti e di farli rispettare anche ai loro amici e parenti…

  6. Scritto da Alex

    Per chi non lo sapesse non sono i Comuni che decidono i limiti di velocità a propria discrezione ma vengono stabiliti dal CdS: la circonvallazione è una strada urbana di scorrimento e quindi è corretto il limite 70km/h. Per farlo

    1. Scritto da brao

      … “vengono stabiliti dal CdS”…hai ragione, il problema che i limiti di velocità sono stati stabiliti 50 anni fa quando a 100 all’ora occorreva quasi mezzo chilometro per fermarsi: oggi non è più così.lo stesso dicasi per i parcheggi che sono dimensionati per le automobiline della Barbie e non per le “utilitarie” e per i SUV. Il compito di intervenire è dei politici e dell’aci che, forse, sono occupati a pensare ad altro.

      1. Scritto da gigi

        Premesso che il CdS è appena stato riformato, si vede che Lei non è mai uscito dall’Italia. Provi ad andare nel resto dell’Europa e vedrà quali sono i limiti di velocità su strade come queste. E lì non ti ritirano la patente, ti sequestrano il veicolo. Negli Stati Uniti vai in galera…Guardi che i morti sulle strade rispetto a 50 anni fa sono aumentati…non le dice niente?

        1. Scritto da brao

          mi conferma semplicemente che i limiti stabiliti sono cervellotici stabiliti da chi guarda agli altri cosa fanno e copia per quieto vivere. se i morti sono aumentati, come lei afferma, mi dice che le cause dei morti non deriva dai limiti ma da altre cause ben note a chi governa ma che maltusianamente lascia correre.

  7. Scritto da Un cervello nuovo

    Oltre ad un cervello nuovo, ritiro per 5 anni della patente auto moto e 5.000 euro di multa

  8. Scritto da il polemico

    personalmente agirei in base al traffico come avviene in quasi tutte leautostrade tedesche,la circonvallazione ha rettilinei lunghi,se non cè nessuno che può creare pericolosità,non vedo tutto questo scalpore.ho visto molti sorpassi azzardati stando nei limiti di velocità che solo con inchiodate da chi veniva dalla parte opposta si sono evitati frontali.non è la velocità in se che provoca incidenti,ma dove viene utilizzata e con che manovre si guida

  9. Scritto da KAPPA

    La pericolosità non è tanto nella velocità ma nel mezzo , un maxi scooter non ha nessun tipo di freno motore e non può esser paragonato ad una moto ma concettualmente funziona con lo stesso principio della motosega, se accelero tira la catena o cinghia cioè la ruota posteriore , se decelero la stessa ruota va in folle ergo posso solo se mi va bene frenare da cio’ si evince la pericolosità del mezzo intrinseca, io da motociclista li vieterei sulla velocità no comment !

    1. Scritto da Pietro

      Se per fermare la tua moto a 172 km all’ora ti basi sul freno motore… Auguri!
      Per quanto riguarda i maxi scooter hai bisogno di aggiornarti, esistono scooter con freno motore, potenti pinze frenanti, ABS e addirittura marce e frizione.
      La pericolosità intrinseca di un mezzo non è la moto o lo scooter, ma la testa di chi lo guida.
      Ci sono motociclisti che guidano come pazzi, cosa facciamo, vietiamo anche le motociclette?

      1. Scritto da kappa

        Esiste solo uno scooter con marce e freno motore annesso e connesso ed è un Suzuki, ergo non mi baso solo sul freno motore ma aiuta piu’ di tanti sistemi , l’ abs sulle moto poi non è sta gran genialata provate a sentire chi ce l’ha come si trova sul pavè o su strade con buche poi ne riparliamo…comunque gli scooter non son moto sono bidoni !

        1. Scritto da Pietro

          In una situazione improvvisa, sai cosa te ne fai del freno motore a quasi 180 all’ora?
          Sei restato alla preistoria, hai mai provato a guidare un TMax oppure una Honda Integra che guarda caso ha anche lei marce e frizione? (e quindi non c’è solo la Suzuki)
          Comunque ribadisco, la pericolosità intrinseca di un mezzo non è “il mezzo”, ma la testa di chi lo guida!
          Guido senza pregiudizi, al contrario di te, sia la moto che lo scooter ed ognuno dei due mi da piacevoli sensazioni.

  10. Scritto da Daniele

    Da motociclista suggerirei di schiacciare il veicolo di chi supera i limiti in modo assurdo come in questo caso. Per correre ci sono le piste, e in ogni caso la moto non è fatta per chi ha fretta.

  11. Scritto da ste

    sequestro del mezzo, ritiro perpetuo della patente e 6 mesi di servizi sociali (ovviamente non stipendiato), magari presso un centro di riabilitazione con vittime di incidenti stradali

  12. Scritto da patrick

    un anno di volontariato all’ospedale Papa Giovanni!

  13. Scritto da Maurizio

    Ovviamente è una velocità da fuori di testa ma è ugualmente fuori di testa che su una simile strada ci siano cartelli dei 70,90e 110Km/h senza che vi siano diverse condizioni di viabilità ma semplicemente perché passi vicino ad un comune piuttosto che ad un altro

    1. Scritto da usiamo il cervello

      fuori di testa che su una strada dove a un centinaio di metri dalla rilevazione c’è una rotatoria (questa sì demenziale) con un attraversamento pedonale???? Ricordo che la Circonvallazione è una strada comunale (tutta sul Comune di Bergamo) dove dovrebbe esserci il limite dei 50 kmh, che può essere elevato a 70 se non ci sono incroci. Visto che l’incrocio c’è faccia Lei i conti..

    2. Scritto da Groucho

      Verissimo !!!!! Comunque il ritiro della patente è + punitivo delle multe. A proposito, multerei anche quelli che vanno in autostrada a 90 sulla corsia di sorpasso….e ce ne sono tanti.

  14. Scritto da tino

    non mi esprimo, fate voi. propongo di sanzionare anche chi va a venti all’ ora in mezzo alla carreggiata, imponendo a tutti la propria velocita’

    1. Scritto da plebani jacopo

      d’accordissimo con te. Mi troverebbe in tal caso d’accordo l’introduzione della marcia per file parallele stile americano. Riguardo al “sondaggio” sono velocità assurde…. confisca del mezzo, ritiro patente per uno o più anni e – se non ci sono danni ci si augura – volontariato “forzato”

  15. Scritto da gigi

    Tenuto conto che 100 mt più avanti c’è un attraversamento pedonale, il minimo che dovrebbero fare è il sequestro del veicolo, come avviene nei paesi civili, Vedreste come la smetterebbero con queste follie…

  16. Scritto da Moira

    Toglierei la patente per un anno (o più) a tutela della salute sua e degli altri utenti della strada. Senza sanzione economica che puzza tanto di voler far cassa senza dare importanza alla tutela della salute dei cittadini

  17. Scritto da guido

    Il massimo della pena, a chi guida irresponsabilmente. Però bisogna arrivare “prima” che questi personaggi possano creare danni, agli altri e anche a se stessi. Ma in Italia v’è la certezza solo dei delitti, ma non delle pene.

  18. Scritto da TT

    Sequestro del mezzo(maxi scooter)e demolizione. La prox volta io sono sicuro rispetterebbe limiti(70 km ora non é poco…)di velocità sicuro sicuro!

  19. Scritto da Gina

    diamo le sanzioni e eliminiamo chi fa finta di comandare senza asfaltare strade e coprire buche pericolose SVeglia, basta fascismo