BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contraffatti e pericolosi: sequestrati 40 milioni di prodotti made in China

Blitz dei militari in due negozi di Lissone e Meda: impedita l'immissione in commercio di un ingente quantitativo di articoli di bigiotteria, osmetici, ferramenta, giocattoli per bambini, apparati elettrici e cancelleria per la scuola.

Più informazioni su

Quaranta milioni di pezzi made in China, con marchi contraffatti e potenzialmente pericolosi per la salute, esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti: è quanto ha sequestrato la Guardia di Finanza del comando provinciale di Milano all’interno di due negozi e rispettivi magazzini a Lissone e Meda.

Un’operazione a tutela dei consumatori e del made in Italy per contrastare la commercializzazione di prodotti contraffatti e non conformi agli standard di sicurezza nazionali ed europei. Nei giorni scorsi, al termine di un’articolata attività di controllo economico del territorio, i finanzieri del gruppo di Monza hanno individuato e sottoposto ad ispezione due esercizi commerciali gestiti da cittadini di nazionalità cinese.

I militari della Guardia di Finanza hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro ben 40 milioni di prodotti made in China. Si tratta di articoli potenzialmente pericolosi per la salute e la sicurezza dei consumatori, in quanto privi di certificazioni ed etichettature relative alla loro provenienza e composizione. Tra la merce sequestrata anche prodotti di abbigliamento, casalinghi, cover per telefonini con noti marchi contraffatti.

Un duro colpo quello inflitto dai finanzieri al mercato del falso e dell’abusivismo che ha impedito l’immissione in commercio di un ingente quantitativo di articoli di bigiotteria, cosmetici, ferramenta, giocattoli per bambini, apparati elettrici e cancelleria per la scuola, esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Da consumatori intelligenti, dovremmo imparare a limitare il più possibile l’acquisto di articoli e prodotti d’importazione, preferendo il Made in Italy anche per favorire imprese e lavoratori italiani invece che i concorrenti esteri.

    1. Scritto da pablo

      sono riuscito a leggere solo “da consumatori intelligenti” e poi mi sono ribaltato dalle risate…

      1. Scritto da Alberto

        Ol tròp gregnà ‘lvé dal poc saì (cit.).

  2. Scritto da gianna

    quanti negozi e ingrossi Cinesi in queste situazioni, Sveglia