BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al via Filagosto: tra gli ospiti più attesi i Verdena e Max Romeo

E' tutto pronto per il Filagosto, il festival musicale organizzato dall'associazione Filagogiovani giunto alla tredicesima edizione. Tra gli headliner più attesi di quest'anno il giamaicano Max Romeo e i Verdena.

E’ tutto pronto. Il palco è pronto, gli artisti sono pronti. Il pubblico, beh… C’è bisogno di chiederlo? Giovedì 30 luglio apre i battenti il Filagosto, il festival musicale organizzato dall’associazione Filagogiovani dell’area feste di via Locatelli a Filago, giunto alla sua tredicesima edizione. E se di tredicesima edizione si tratta, un motivo – e forse pure più di uno – evidentemente ci sarà.

A partire dalla line-up: a spalancare le porte del festival sarà Max Romeo, totem della musica reggae che a quasi settant’anni suonati – ed è proprio il caso di dirlo, visto che continua ad esportare musica sui palcoscenici di tutto il mondo – porterà sul palco del Filagosto il suo repertorio d’antan.

I dreadlocks non saranno più quelli floridi e rigogliosi di una volta, ma la voglia di suonare è rimasta la stessa.

Ad omaggiare l’idolo giamaicano, la voce della giovane Sistah Awa accompagnata dagli Eazy Skankers. Warm-up a cura di Bergamo Reggae.

Dagli arcobaleni reggae ai nubifragi punk/alt rock degli italianissimi Fast Animals And Slow Kids il passo è breve. Il combo perugino si esibirà venerdì 31 luglio in compagnia di Capra e Sonars; mentre concluderà il primo trittico di concerti la serata dell’1 agosto, pronta ad accogliere i siciliani Dimartino, tra ballate agrodolci e soffice pop/rock all’insegna della migliore tradizione cantautorale italiana.

In scaletta, anche Lucio Corsi e i bergamaschi Pinguini Tattici Nucleari. Qualche giorno di stop e via… si ricomincia.

La quiete vien prima della tempesta, perché ad attaccare saranno i padroni di casa Verdena, headliner attesissimi (eufemismo) di questa tredicesima edizione.

Alberto, Luca e Roberta non hanno bisogno di presentazioni. Saranno loro ad accendere la serata del 6 agosto; quella che, con ogni probabilità, si preannuncia essere la più rovente del lotto. A fargli da spalla un’altra band bergamasca, i Rich Apes.

Il 7 agosto sarà la volta dell’indie rock milanese de L’Officina della Camomilla, dei delicati acquerelli twee-pop de L’Orso e del trio bolognese La Ragazzina dai Capelli Rossi: tra musica, letteratura ed escursioni elettroniche.

A chiudere il Festival, la serata dell’8 agosto, la storica formazione punk-rock delle Porno Riviste accompagnata dal rock demenziale dei Cornoltis.

A margine dei concerti sarà possibile usufruire di un ampio servizio ristoro, con birre prodotte dai migliori birrifici della bergamasca.

E ancora stand di associazioni, mercatini e lo spazio Arbio, dove l’associazione per la salvaguardia della foresta amazzonica illustrerà tutti i suoi progetti. Sei serate all’insegna di musica e divertimento, con ingresso ovviamente gratuito.

Fabio Viganò 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.