BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Wize Mirror, lo specchio che fa le diagnosi e dice come stare meglio

Ricercatori da sette paesi europei, coordinati dall'italiana Sara Colantonio, stanno sviluppando uno strumento rivoluzionario che potrebbe cambiare per sempre il mondo della medicina: uno specchio da bagno che indica il nostro livello di salute e ci dive come migliorarla.

Sotto la supervisione di una ricercatrice italiana dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione del CNR di Pisa, un team di ricercatori provenienti da 7 Paesi dell’Unione Europea e finanziati dalla stessa, sta sviluppando uno strumento che potrebbe rivoluzionare il mondo della medicina.

La ricercatrice Sara Colantonio coordina il progetto “Semeoticons” che ha la sua espressione in “Wize Mirror”: si tratta di uno specchio capace di indicare il livello di salute delle persone, proponendo allo stesso tempo consigli per migliorarla.

Uno specchio da bagno a tutti gli effetti, dotato di scanner 3D, telecamere multispettrali e sensori di gas che ne fanno uno strumento diagnostico che presto tutti potremmo avere in casa: l’esame del volto e delle sue espressioni, del colore, dei tessuti cutaneo e adiposo, del respiro, della frequenza cardiaca permette di calcolare lo stato di salute della persona e di dispensare, proprio come un vero e proprio medico, consigli ad hoc per stare meglio.

Lo specchio è in grado di memorizzare i nostri dati e di tenere sotto controllo i segnali di rischio, di stress o ansia: i primi modelli avranno un costo piuttosto elevato e, nell’idea degli sviluppatori, dovrebbero essere riservati a farmacie, palestre o centri benessere prima della produzione di massa e della vendita ai privati cittadini. Nel corso del 2016 il Wize Mirror verrà messo alla prova, confrontando i suoi risultati con quelli dei dispositivi medici tradizionali: gli studi clinici verranno condotti a Pisa, Milano e Lione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.