BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I galli cantano presto e forte vicino esasperato chiede l’intervento della polizia fotogallery

Si dice che il gallo sia la sveglia della cascina. Il problema è quando diventa pure quella di chi ti abita a fianco. A Nembro, un vicino infastidito dal perpetuo canto dei galli ha chiesto e ottenuto l'intervento della polizia. Ma i due galli, per ora, continueranno a cantare.

Più informazioni su

Si dice che il gallo sia la sveglia della cascina. Il problema è quando diventa pure quella dei vicini.

E’ quanto successo a Nembro, dove una pattuglia della polizia, su apposita segnalazione di un esasperato vicino – evidentemente non troppo felice di udire tutte le mattine, tra le 4,30 e le 5, il canto del duo piumato composto da Rocco&Gertrude – ha fatto visita alla famiglia Cortinovis per verificare che nella loro tenuta fosse tutto in regola.

Ovvero, chiarire se la famiglia fosse proprietaria di un allevamento (negativo) e se tra il pollaio della casa e le abitazioni confinanti ci fossero almeno dieci metri di distanza (affermativo).

Nulla da obiettare, dunque. Nemmeno per i due vigili, che hanno dovuto prendere la questione piuttosto sul serio (con tanto di verbale annesso) nonostante l’ilarità suscitata dal caso.

L’avverso segnalatore, inoltre, pare non sia stato ancora avvisato dell’inconsistenza delle sue richieste.

Ma nessun problema, è solo questione di tempo: ad avvisarlo, ci penseranno con ogni probabilità questa notte, tra le 4,30 e le 5, i soliti Rocco e Gertrude.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stefania

    I galli del mio vicino sono sotto la mia finestra… me non li sento nemmeno più perché il mio cervello si è fatto l’abitudine…

  2. Scritto da peter

    fatemi indovinare… questi signori sono andati a vivere in campagna, che comunque fa figo, per poi accorgersi che anche la campagna riserva dei possibili “problemi”.. ma i galli e le galline stavano lì perchè quello è il loro posto, mentre i nuovi arrivati ora pretenderebbero il silenzio… un po’ come quelli che vanno a vivere in centro e poi si lamentano della movida… forza rocco&gertrude!

  3. Scritto da agricolo

    Caterina di corài, salta fò che i canta i gài.
    I canta i gài, la canta la puìna, salta fò che l’è matìna.
    Era il bello della civiltà contadina. Ora non più: conta il cemento, che adesso sprekerà anche krukko.

  4. Scritto da BeRGHEM

    In tempi di vacche magre qualche gallina per uso familiare, come fonte di sostentamento alimentare, proprio servirebbe a numerosissime famiglie. Carne e uova fresche. Per molti avere almeno 50 mq dove coltivare anche verdure in gran parte dell’ anno serve sia al portafoglio che alla salute. “Mangia’ nostra’” dicevano i nostri nonni. Resto quindi dalla parte Rocco e Gertrude.

    1. Scritto da angelo m

      La notte e’fatta per dormire basterebbe mettere il gallo al chiuso e liberarlo la mattina ad orari decenti con un po di buon senso si evitetebbero parecchie liti con i vicini vedi cani che abbaiano o radio con il volume alto