BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna a Serina il Polittico presentazione della Vergine restaurato dal Creberg

Terminata la grande mostra dedicata a Palma il Vecchio, il Polittico della presentazione della Vergine viene ricollocato nella Chiesa Prepositurale S. Maria Annunciata di Serina – al termine del complesso intervento di restauro curato e sostenuto dalla Fondazione Credito Bergamasco – in una nuova cornice realizzata a cura della Fondazione stessa sulla base di disegni del Cinquecento.

Terminata la grande mostra dedicata a Palma il Vecchio, il Polittico della presentazione della Vergine viene ricollocato nella Chiesa Prepositurale Santa Maria Annunciata di Serina – al termine del complesso intervento di restauro curato e sostenuto dalla Fondazione Credito Bergamasco – in una nuova cornice realizzata a cura della Fondazione stessa sulla base di disegni del Cinquecento.

La riconsegna ufficiale del Polittico e l’inaugurazione del monumento in onore di Palma il Vecchio avranno luogo a Serina giovedì 30 luglio 2015 a partire dalle ore 17 con iniziative organizzate dall’amministrazione comunale e dalla parrocchia. Nell’ambito della grande mostra dedicata a Palma il Vecchio – una prima mondiale promossa a Bergamo dalla Fondazione Credito Bergamasco insieme con il Comune di Bergamo e l’Università degli Studi di Bergamo – la Fondazione Creberg ha infatti realizzato il restauro di due capolavori bergamaschi di Palma il Vecchio, opere talmente ammalorate da temere che potessero essere perdute: la Pala di Zogno e il Polittico della presentazione della Vergine.

La prima – restaurata a Palazzo del Credito Bergamasco da Alberto Sangalli e Minerva Tramonti Maggi sotto la direzione della dott.ssa Amalia Pacia, Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici di Milano – è stata subito restituita alla parrocchia d’origine per offrire la possibilità di percorsi paralleli pensati per valorizzare da un punto di vista turistico, culturale ed economico l’intero territorio.

La seconda, invece, il Polittico della presentazione della Vergine della chiesa parrocchiale di Serina – esposto in mostra con grande apprezzamento da parte dei visitatori – è stato oggetto di un ampio intervento di restauro sulle tavole e sulla parte pittorica da parte di Eugenia De Beni e Leone Algisi, sotto la direzione della dott.ssa Marina Gargiulo, Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici di Milano. Oltre al recupero dell’opera, la Fondazione Credito Bergamasco ha curato anche la realizzazione di una nuova cornice, creata sulla base di disegni del Cinquecento. Un intervento molto importante per la comunità serinese e un’occasione straordinaria per mostrare le eccellenze bergamasche: intagliatori, falegnami, stuccatori, doratori, professionisti di grandissimo livello che hanno lavorato per la realizzazione della nuova cornice.

«Siamo parte attiva del territorio bergamasco e profondamente innestati dello stesso – dichiara Angelo Piazzoli, Segretario Generale della Fondazione Credito Bergamasco –. Restituire il Polittico restaurato significa assolvere al nostro dovere civile, che è quello di contribuire alla crescita della nostra società, del nostro territorio. Per questo, non facciamo solo interventi nell’ambito della solidarietà, della cultura, della ricerca medico-scientifica, ma ci adoperiamo affinché le nostre iniziative nel campo dell’arte possano consentire alle nuove generazioni di ammirare, come abbiamo potuto fare noi, questi capolavori assoluti della nostra arte».

Sempre grazie all’impegno della Fondazione Creberg volto alla valorizzazione del territorio, alcuni degli allestimenti della mostra di Palma avranno una seconda vita: in particolare, a Serina saranno collocati gli art wall (le strutture con le riproduzioni dei particolari delle opere), gli stendardi, il prato colorato di Peter Fink, nonché la meravigliosa “stanza del restauro” – che ripercorre passo passo gli stadi dell’intervento di restauro sul Polittico della presentazione della Vergine – destinata alla chiesetta della Santa Trinità in via Palma il Vecchio.

I 18 tigli e l’arredo verde posizionati negli spazi esterni della GAMeC andranno invece ad abbellire i giardini dell’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo. La Fondazione Creberg ha inoltre deciso di finanziare a fondo perduto la realizzazione del monumento dedicato a Palma il Vecchio ad opera dell’artista serinese Paolo Bonaldi.

L’opera sarà collocata a Serina in via Palma il Vecchio, vicino al tiglio che da secoli si erge sulla piazzetta e a pochi metri dalla storica filiale del Credito Bergamasco presente sulla piazza dal 1912.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.