BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vacanza a scopo benefico In macchina ad Alicante per una scuola in Senegal

Quattro giovani bergamaschi arriveranno fino in Spagna con una vecchia Opel Astra: il divertimento, com'è logico che sia, sarà tanto ma alla base di tutto c'è la volontà di raccogliere fondi per costruire una scuola in Senegal.

Più informazioni su

Quattro amici poco più che ventenni, una vecchia Opel Astra – che da tutto sembra uscita fuorchè da una concessionaria – una vacanza che li aspetta e una missione da compiere. Quella che vi raccontiamo è la curiosa storia di Alessandro Casaula, Matteo Boschetti, Filippo Cavenati e Andrea Piazzoli. Quattro ragazzi che, con la scusa di andarsene in vacanza e lasciarsi gli esami alle spalle, contribuiranno al sostentamento del progetto dell’associazione Onlus La Providence, per la costruzione di una scuola in Senegal.

Come? Molto semplice. "L’idea non era quella di fare la solita vacanza – spiega Alessandro -. Volevamo sì divertirci, ma allo stesso tempo renderci socialmente utili. Dopo aver conosciuto Silvia Ronzoni e Martina Pirola, due ragazze che ci hanno illustrato il progetto Onlus di La Providence, abbiamo deciso di dar loro una mano aiutando l’associazione con una raccolta fondi. Sabato 25 luglio all’Open Space di Boccaleone – in via Boccaleone 4 sotto il viadotto n.d.r. -, abbiamo permesso a tutti di firmare la carrozzeria della nostra Opel Astra e partecipare spiritualmente al nostro viaggio, grazie ad un’offerta libera che verrà donata all’associazione Onlus La Providence".

Un viaggio che vedrà i quattro internauti bergamaschi partire a bordo della folkloristica Opel Astra – con tanto di barbecue incorporato, cerchioni colorati e coccodrillo gonfiabile sul tettuccio – alla volta di Alicante (Spagna), facendo tappa per Lloret de Mar, Barcellona, Tarragona, Benidorm e Gandia. 

Un’idea senza dubbio originale, che associa l’utile al dilettevole: durante l’evento sono stati raccolti circa 300 euro.

Fabio Viganò

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.