BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le more della discordia Ricetta vincente copiata, scoppia la polemica

Non bastassero le ormai tradizionali polemiche per la trasformazione di piazza Vecchia, quest'anno ci sono anche quelle per l'organizzazione del concorso di cucina.

La bomba è scoppiata su Facebook, poche ore dopo la fine del concorso: “La ricetta vincitrice è stata copiata”. Ma andiamo con ordine. Stiamo parlando della gara tra foodblogger organizzata a Bergamo dall’associazione Arketipos, che ogni anno dà vita alla manifestazione “I maestri del paesaggio”. Non bastassero le ormai tradizionali polemiche per la trasformazione di piazza Vecchia, quest’anno ci sono anche quelle per l’organizzazione del concorso di cucina. Dopo la cena finale che si è tenuta lo scorso 22 luglio, sono state pubblicati su Facebook molti commenti negativi da parte dei foodblogger partecipanti. Sembra infatti che le ricette non siano state riprodotte in modo fedele. Il filetto (terzo classificato) è stato servito a temperatura ambiente, scatenando l’ira della creatrice Daniela Mammano, mentre Giovanna Menci ha denunciato il pressapochismo con cui è stata realizzata la sua “L’insalata aveva nell’orto”.

L’accusa più grave viene però lanciata nei confronti della ricetta vincitrice. Come mostra il blog "Cucinodite”, la “Tartara di zucchine e gelatina di more” di Luca Uria  è identica alla Tartare di zucchine e piselli freschi all’erba cipollina di Giulia Giunta.

“E ora che si fa? – si legge nel blog Cucinodite – Mentre Luca afferma su Facebook di essersi chiarito privatamente con Giulia e aver appianato la situazione, si attende (ma soprattutto si spera) che gli organizzatori prendano qualche decisione in proposito, tentando di uscire almeno con dignità da una patata bollente, che di certo non s’aspettavano di dover prendere al volo a un passo dalle ferie d’agosto. Di certo nessuno di loro s’attendeva tante stecche e stonature nella cassa di risonanza di Facebook, social network da non prendere sottogamba, come non si sarebbero dovuti prendere alla leggere i blogger concorrenti.

E magari, da tutta questa storia, una morale si ricava anche, che circolarmente riporta alle prime righe di questo post: mai prendere un blogger sottogamba. Perché il tempo in cui si poteva irretirli con specchietti, collanine e cotillon è terminato davvero ed è ora che tutti se ne rendano conto. Che lo si faccia per passione o per necessità di crearsi un futuro, chi si dedica alla cucina lo fa sul serio, mettendoci impegno e professionalità. Altro che dilettanti allo sbaraglio o casalinghe annoiate dalle telenovelas! Meditate, gente, meditate, direbbe il Renzo Arbore di turno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Daniela Mammano

    Il mio e’ un FILETTO DI MAIALE e non un altro pezzo di carne che lo chef ha messo sul piatto. Neanche si e’ capito il gioco di parole che c ‘e’ dietro il titolo IL FILETTO…E LE QUATTRO MORE. Forse l intuizione l ha avuta solo lo chef considerato che ha tenuto a precisare che ” a Bergamo loro servono la cotoletta panata con la polenta fredda” . E allora che si prendesse lui tutti i meriti per aver realizzato ” la cotoletta rinsecchita “!

  2. Scritto da Giovanna Menci

    Scusate per il doppio commento. Non riesco a eliminarne uno. Comunque, Arketipos non si è accorto che esiste un archetipo (cfr. significato della parola in filologia)! Poi non ho capito questo nome: non sarebbe meglio se si chiamassero Archetypos?

  3. Scritto da Paolo

    Arketipos farebbe meglio a fare quello che sa fare meglio….mmmm.

  4. Scritto da Giovanna

    Il titolo della mia ricetta è “L’insalata era nell’orto”, non “L’insalata aveva nell’orto”. È una svista che l’autore di “Cucina di te” ha già corretto. Correggete anche voi, per cortesia Buona giornata.

  5. Scritto da Giovanna

    Il titolo della mia ricetta è “L’insalata era nell’orto”, non “L’insalata aveva nell’orto”. È una svista che l’autore di “Cucina di te” ha già corretto. Correggete anche voi, per cortesia Buona giornata.

  6. Scritto da nico

    …che figuraccia… ma finalmente almeno si è capito il perchè della moquette scura dell’allestimento di quest’anno… è un tappeto di more… schiacciate!