BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Internazionalizzazione delle imprese: accordo tra Ubi e Agenzia Ice

Il Gruppo UBI Banca e l'ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane - hanno siglato un accordo biennale di collaborazione per orientare le imprese clienti del Gruppo interessate a operare sui mercati internazionali e sostenerne le attività attraverso una serie di servizi specifici di assistenza, consulenza e sviluppo di azioni promozionali.

Il Gruppo UBI Banca e l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – hanno siglato un accordo biennale di collaborazione per orientare le imprese clienti del Gruppo interessate a operare sui mercati internazionali e sostenerne le attività attraverso una serie di servizi specifici di assistenza, consulenza e sviluppo di azioni promozionali. Attraverso l’accordo sottoscritto, il network internazionale di UBI Banca si integra con gli 80 Uffici in 64 Paesi che l’Agenzia ICE mette a disposizione.

In particolare l’Agenzia fornirà pacchetti di servizi a tariffe agevolate per le aziende clienti del gruppo bancario, condividendo informazioni sul Paese, sulle opportunità commerciali, sulle gare internazionali e su investimenti da e per l’Italia.  “Il nostro modello di business internazionale è fortemente incentrato sul sostegno alle aziende che si muovono a diverso titolo sui mercati esteri. La presenza del nostro Gruppo all’estero è quindi studiata in funzione delle esigenze delle imprese italiane nelle diverse aree del mondo.”, sostiene Rossella Leidi, Chief Business Officer di UBI Banca, “L’accordo con l’Agenzia ICE rafforza la nostra proposta e ci consentirà di essere ancora più efficaci nella fase di supporto operativo ai nostri clienti”. “Siamo certi – ha sottolineato il Direttore Generale dell’Agenzia ICE, Roberto Luongo – che la collaborazione con UBI Banca e le Banche del Gruppo UBI offrirà interessanti opportunità di sviluppo per le nostre aziende e non possiamo che essere soddisfatti di un accordo che ci consente di mettere a disposizione le nostre migliori risorse in tema di promozione del prodotto italiano nel mondo. Questo Accordo inoltre – ha proseguito Luongo – ben si inserisce nello spirito dei Roadshow per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, un’iniziativa che stiamo portando avanti da gennaio 2014 e che, per la prima volta, vede tutti i soggetti pubblici e privati del Sistema Italia, impegnati in un’azione congiunta di medio termine su tutto il territorio”.

Il Gruppo UBI Banca, infatti, offre un supporto alla propria clientela attraverso i 32 Centri Estero attivi in tutte le aree di presenza del Gruppo in Italia, gli Uffici di Rappresentanza in Cina (Hong Kong e Shanghai), Brasile (San Paolo), India (Mumbai), Russia (Mosca) e la struttura della business consultancy a Vienna attraverso la quale sono presidiati i Paesi dell’Europa dell’Est. E’ inoltre prevista entro il 2015 l’apertura dei nuovi Uffici di Rappresentanza negli Stati Uniti (New York) e negli Emirati Arabi Uniti (Dubai).

UBI Banca ha inoltre creato un network di partner, composto da 220 consulenti in 75 Paesi, che supportano professionalmente le aziende in tutte le fasi di approccio ai mercati esteri (pianificazione, ingresso, gestione, crescita e uscita). UBI Banca ha lanciato nel 2014 il programma UBIWORLD, una nuova piattaforma di servizi dedicati ad assistere il processo di internazionalizzazione delle imprese clienti. I servizi, rivolti sia alle imprese che pianificano ex novo la propria presenza sui mercati esteri, sia a quelle che hanno una presenza commerciale o produttiva già consolidata a livello internazionale, seguono l’azienda in tutte le fasi del processo di internazionalizzazione, dall’analisi dell’impresa e della sua struttura produttiva, alla valutazione dei potenziali mercati di sbocco, fino all’affiancamento nello sviluppo e nella realizzazione operativa del piano di espansione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.