BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Nord si rinfresca, massime sui 30 gradi Nuovi picchi ad agosto previsioni

L'anticiclone africano si è ormai abbassato di latitudine sotto la spinta di correnti più instabili atlantiche: uno scenario che non subirà sostanziali variazioni nei prossimi giorni che vedranno la Lombardia interessata da un flusso debolmente ondulato occidentale, in prevalenza stabile. Acquazzoni e temporali possibili tra mercoledì e giovedì.

L’anticiclone africano si è ormai abbassato di latitudine sotto la spinta di correnti più instabili atlantiche: uno scenario che non subirà sostanziali variazioni nei prossimi giorni che vedranno la Lombardia interessata da un flusso debolmente ondulato occidentale, in prevalenza stabile.

Mercoledì, tuttavia, è attesa una certa variabilità per il transito di un fronte un po’ più organizzato specie sul Nordest Italia ma che con qualche acquazzone potrà interessare anche i settori lombardi centro orientali.

Più ad Ovest sole prevalente e clima più asciutto. Dal punto di vista termico la situazione si manterrà godibile, con temperature ormai consolidate su valori più sopportabili: massime diurne in genere sui 30 gradi o poco oltre.

“Sarà un’altra settimana rovente al Centrosud, inglobato sotto la cupola dell’anticiclone africano” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “nei prossimi giorni le temperature saranno in costante aumento tanto che da giovedì si potranno sfiorare punte di 38-40°C soprattutto al Sud e Sicilia, fino a 35-36°C al Centro se non qualche picco superiore sul versante adriatico. Tra le aree più bollenti tutta la Puglia, il materano, il cosentino, il beneventano nonché in generale la Sicilia e la Sardegna meridionale; picchi di oltre 36°C si potranno altresì registrare sulle aree interne del Centro in particolare su Abruzzo, maceratese, vallate umbre e Valle del Tevere in generale. I venti umidi da Ovest potranno inoltre innalzare il livello di afa, in particolare sul versante tirrenico e nelle ore serali”.

“Situazione invece un po’ diversa per il Nord, lambito da più fresche correnti atlantiche” – prosegue l’esperto – “che determineranno un tempo più variabile ma soprattutto un caldo più accettabile, con temperature che non dovrebbero in genere superare i 31-32°C salvo qualche picco superiore lungo il Po. Sarà possibile anche qualche acquazzone o temporale, in particolare a cavallo tra mercoledì e giovedì quando un fronte temporalesco piuttosto intenso potrebbe attraversare soprattutto il Nordest, ma con marginale interessamento anche di alta Toscana, Umbria e Marche. In tal frangente si rischiano fenomeni anche di forte intensità, accompagnati da grandine e raffiche di vento e seguiti da una generale rinfrescata, ben avvertibile in particolar modo sul Triveneto”.

“Ma nei primi giorni di Agosto il gran caldo potrebbe nuovamente dilagare su tutta la Penisola” – conclude Ferrara – “per un nuovo rinforzo dell’anticiclone africano questa volta anche sul Nord Italia. Per il Centrosud dunque almeno nel medio termine non si intravede ancora la fine di questa persistente ondata di caldo che ormai ci si porta dietro da un mese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.