BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio fa scuola Le amministrazioni copiano lo sportello unico innovativo

Innovazione e pubblica amministrazione spesso non vanno d'accordo. Non a Treviglio, dove il Comune da tempo sta sperimentando nuovi metodi per semplificare la vita dei cittadini. Uno di questi è lo sportello unico comunale.

Innovazione e pubblica amministrazione spesso non vanno d’accordo. Non a Treviglio, dove il Comune da tempo sta sperimentando nuovi metodi per semplificare la vita dei cittadini. Uno di questi è lo sportello unico comunale, che permette a ciascun cittadino, senza recarsi in Comune, di conoscere i procedimenti gestiti dagli uffici, accedere alla modulistica di settore, presentare telematicamente una pratica, consultare lo stato del proprio procedimento.

La pratica presentata online attraverso lo sportello telematico è completamente sostitutiva della presentazione in formato cartaceo: questo è possibile poiché il sistema rispetta i dettami del Codice dell’Amministrazione Digitale. Il progetto è talmente innovativo che tante altre amministrazioni hanno deciso di prendere esempio. Nelle ultime settimane i funzionari di molti Comuni hanno visitato lo sportello trevigliese.

“Ci sono scelte di cui andare orgogliosi – scrive su Facebook il sindaco Giuseppe Pezzoni -.  Oggi voglio condividere quella dello sportello unico, che da aprile dello scorso anno ha aperto i battenti, innovando e di molto la modalità di relazione tra cittadino ed amministrazione pubblica, qui a Treviglio. Volevamo un comune “compagno di viaggio” per ciascun trevigliese e lo sportello unico, sia in rete che all’interno del palazzo comunale, è un elemento importante di questa scelta. Che cosa, però, mi inorgoglisce di più? Il fatto che l’esperienza dello sportello unico stia diventando una delle best practices che da tanti altri comuni chiedono di poter condividere. Cassano d’Adda l’ha già fatto, San Donato Milanese sta per attivarlo.  Sono stati da noi i delegati, tecnici e politici, dei comuni di Gessate, Rodano e dei 18 comuni della Val Trompia, per incontrare il responsabile ed il personale, vedendo applicati sul campo i principi ispiratori di un’amministrazione pubblica sempre più al servizio del cittadino. Il dialogo ed il confronto proseguiranno, ed un’ulteriore occasione di incontro sarà il seminario formativo del prossimo 14 settembre, alla Camera di Commercio di Brescia. Il mio ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto in questa grande sfida, che sta premiando il nostro Comune a livello regionale, rendendolo modello di efficienza e banco di confronto per sperimentare l’innovazione a servizio della qualità della vita".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    L’unico risparmio sarebbe cancellare (chiudere, eliminare), non accorpare, cinque amministrazioni comunali e crearne una nuova che le sostituisca. Un ufficio ragioneria. Un ufficio edilizia privata. Si possono conservare le Sale Consiliari dei quattro Municipi per discutere di politica (senza spendere un euro). Tutto il resto sono sciocchezze. Gli ottomila e passa Comuni italiani fanno parte di una Nazione che ha 2200 miliardi di euro di debito.

  2. Scritto da andrea

    Bella iniziativa, ma sull’Amministrazione pesano sempre gli errori di Piazza Setti e l’ex Foro Boario.