BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Università di Bergamo, niente tasse e contributi per i migliori diplomati

Con l'anno accademico 2014-'15 l'Università degli Studi di Bergamo ha attivato il programma "Top Ten Student", in favore degli studenti più meritevoli. Un programma che ha consentito di esentare dal pagamento delle tasse e dei contributi universitari sino al 10% degli iscritti alle lauree triennali e magistrali aventi particolari requisiti di merito.

Più informazioni su

Adottare il talento, coltivare l’eccellenza. Questi sono solo alcuni degli obiettivi fissati dal rettore dell’Università degli Studi di Bergamo, Stefano Paleari. Propositi sempre più perseguibili grazie alle numerose e lungimiranti attività promosse dall’Ateneo con il contributo dell’Associazione Pro Universitate Bergomensi.

A partire dall’anno accademico 2014-’15, l’Università degli Studi di Bergamo con la delibera del Consiglio di Amministrazione ha attivato il programma "Top Ten Student", in favore degli studenti più meritevoli, nel quale è stata inserita anche la precedente iniziativa "Porte aperte al merito", che grazie al finanziamento della Pro Universitate Bergomensi ha consentito di esentare dalle tasse e dai contributi universitari i migliori diplomati immatricolatisi all’Ateneo per gli anni accademici 2012-’13 e 2013-’14, per un totale di 85.484,00 euro di esenzione assicurati. Un’iniziativa virtuosa, volta ad attrarre i migliori diplomati degli istituti bergamaschi e non solo.

Il nuovo programma "Top Ten Student", unitamente alle azioni di supporto garantite dall’assegnazione di borse di studio, ha consentito di esentare dal pagamento di tasse e contributi universitari sino al 10% degli studenti iscritti alle lauree triennali e magistrali per un totale di 787.073,0 euro complessivi. Il programma prevede l’esenzione dai pagamenti per le matricole con voto superiore a 95/100 senza conferma di merito.

Valorizzazione del merito degli studenti, dunque, ma anche internazionalizzazione e miglioramento dell’attività di ricerca: tra i progetti approvati dal Consiglio Direttivo del 20 luglio 2015 rientrano anche quelli inerenti il Master Global Business con l’Università di Novgorod e Linz; il sodalizio con il prestigioso Max Planck Institute di Berlino, la collaborazione con l’Università di Stoccarda per il progetto ‘Microtomografia a raggi X’ e le convenzioni con la Sorbonne di Parigi e con la Fondazione Getulio Vargas di Brasilia, considerata tra i più importanti "think tank" al mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.