BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

C’è assemblea sindacale, Pompei chiusa: duemila turisti in coda

Oltre duemila persone in coda sotto il caldo senza sapere perché. L'hanno scoperto troppo tardi: c'era assemblea sindacale dei dipendenti del sito archeologico e gli scavi sono rimasti chiusi.

Più informazioni su

Oltre duemila persone in coda sotto il caldo senza sapere perché. L’hanno scoperto troppo tardi: c’era assemblea sindacale dei dipendenti del sito archeologico e gli scavi sono rimasti chiusi. I sindacati non hanno avvertito nemmeno agenzie e tour operatori che sono stati colti alla sprovvista. “È un danno incalcolabile che rischia di vanificare quei risultati straordinari raggiunti nell’ultimo anno che hanno rilanciato l’immagine di Pompei nel mondo. Non è possibile organizzare assemblee a sorpresa per impedire che il sito resti aperto con personale in sostituzione, con il risultato di lasciare centinaia di turisti in fila sotto il sole. Chi fa così fa del male ai sindacati, ai diritti dei lavoratori e soprattutto fa de male al proprio paese”, è stato lo sfogo di Dario Franceschini.

“Ho dovuto provvedere all’apertura dei cancelli, purtroppo in ritardo, reclutando i funzionari archeologi di servizio. Quello di alcune sigle sindacali è un atteggiamento, a mio parere, irresponsabile. Le esigenze legittime dei lavoratori sono da rispettare e tutelare, ma non si può continuare a mancare di rispetto al pubblico che è quello che garantisce il lavoro stesso di chi protesta. Il confronto richiesto dai sindacati con l’amministrazione e il ministero non può diventare prevaricazione e ricatto a danno dell’immagine internazionale di Pompei e di tutto il paese nel mondo”, dice il soprintendente di Pompei, Massimo Osanna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.