BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi, a Solto Collina spunta un cartello sull’albergo “Qui estracomunitari mai”

E' partito tutto da una battuta: “Se mettessi un annuncio su internet riempirei l'albergo di extracomunitari”. Per Vittoria Foresti dell'albergo “La Romantica” a Esmate, frazione di Solto Collina, era solo un paradosso, una chiacchiera. Qualcuno l'ha presa sul serio.

E’ partito tutto da una battuta: “Se mettessi un annuncio su internet riempirei l’albergo di extracomunitari”. Per Vittoria Foresti dell’albergo “La Romantica” a Esmate, frazione di Solto Collina, era solo un paradosso, una chiacchiera. Qualcuno l’ha presa sul serio. E la voce ha iniziato a circolare.

Nei giorni scorsi molte persone hanno osato affacciarsi e domandare: “Ma è vero che ospiterai i profughi?”. Vittoria ha risposto di no senza badarci troppo. Poi ha scoperto che alcune mamme dei bimbi del Cre hanno deciso di rivolgersi al Comune per protestare contro l’arrivo dei richiedenti asilo. Il telefono senza fili ha funzionato come non mai.

Per mettere in chiaro la sua posizione sul tema profughi, Vittoria ha attaccato un cartello all’ingresso dell’albergo: “Alla Romantica estracomunitari mai” (l’errore è nel cartello originale). “Sono stanca di questa storia – spiega al telefono la donna -. Noi non ne abbiamo mai saputo niente, ma ha iniziato a girare voce che qui avremmo ospitato gli extracomunitari. A Solto Collina non arriveranno mai: me l’hanno confermato anche i Servizi sociali del Comune che ho contattato”. E’ una storia figlia del clima di paura che si respira in tutta la provincia. “Nessun problema ad aiutare queste persone, ci mancherebbe – continua Vittoria -: un piatto di pasta non nega a nessuno. Ma nel mio albergo non li accetterei mai. Voglio che sia chiaro fino in fondo, come dice il cartello: estracomunitari mai”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    Mamme con bimbi al CRE (cristiano cattolico) che protestano, la signora che oltre non saper scrivere in Italiano assicura che non europei non ci saranno mai (anche perche’ che ci fa un americano tra i bortolini?)… questa notizia e’ uno spasso

    1. Scritto da alan

      Secondo me i commenti sono uno spasso…I CRE non sono Centri Ricreativi Estivi? I non europei che c’entrano? Da quello che si legge la signora in questione non sembra un genio,ma da qui a farne un caso diplomatico-etnico-razzista ce ne passa…

  2. Scritto da alice

    solo extracomunitari ricchi: americani, giapponesi e canadesi. chi scappa da guerra e persecuzioni a casa sua. chapeau. w il cattolicesimo e i suoi principi. almeno però ora le persone sono chiare: qui solo bianchi. iscrivetevi al ku klux klan. fate schifo.

  3. Scritto da alberto

    finiamola di fare ipocrisia…

  4. Scritto da vade retro

    ai buonisti : invece di bla bla bla bla bla bla bla bla , PORTATEVELI A CASA VS, dimostrate il vs altruismo e smettetela di commentare

    1. Scritto da Francesco

      questo è il commento menefreghista per antonomasia, “portateveli a casa vostra”. Di sicuro non mi spaventa l’idea di aiutare tanta povera gente! e tanto meno mi spaventa sapere che questa gente ha bisogno di un aiuto serio e mi interesso delle possibili soluzioni, non metto la testa sotto la sabbia per far finta che siano invisibili! Mi rifiuto di pensare che tanta gente creda che il problema dell’Italia allo sbando (lavoro, giustizia, ecc.) siano gli extracomunitari.

      1. Scritto da vade retro

        Bravo S.francesco , sono menefreghista per esperienza non per antonomasia, Sono gli italiani come te che si meritano quest’italia

        1. Scritto da Francesco

          Guardi sinceramente a me l’Italia va bene così come è! forse perché ho poche pretese e ringrazio Dio di avere un lavoro col quale mantenere la famiglia, si fanno sacrifici, ovvio ma fortunatamente godiamo anche di buona salute, quindi ritengo più che lecito cercare di aiutare chi è meno fortunato di me, nei limiti del possibile. Sarò strano io eh, per carità… certo che le persone come lei mi disgustano, si ricordi di andare in chiesa la domenica però altrimenti al paese parlano male.

    2. Scritto da Luigi

      Per lo stesso motivo per cui non ospito malati, nenonati e carcerati… non ospito nemmeno i profughi. Sai, le tasse (se le paghi) servono anche a questo. Nel caso specifico (i profughi) i soldi arrivano dall UE. Suggerimento: scrivi meno blablabla e studia di piu… cavron!

      1. Scritto da vade retro

        non ti auguro del male , povero luigi, perchè mi fai pena, povero mentecatto

      2. Scritto da Francesco

        Che senso ha il suo commento senza né capo né coda?
        malati neonati carcerati ??? ma di cosa sta parlando ?
        certo che parlare a vanvera per rinfrescare la bocca è uno sport molto in voga ultimamente… e lei in questo è di sicuro un campione olimpico. buona serata, le auguro una felice crociata contro gli invasori eStracomunitari. tenga gli occhi ben aperti, sia mai che le rubino il pane da sotto i denti.

  5. Scritto da Michele

    Non sia mai che imparino qualcosa (oltre all’italiano) tipo che il mondo non finisce al confine della piazza di Solto Collina. Ah! Quanti cristiani caritatevoli che mandano al c.r.e. i propri figli! E poi mi raccomando però tutti a impazzire se tolgono il presepe dalla scuola…

    1. Scritto da MarNero

      ma informatevi prima di parlare a vanvera: al cre vanno tanti bambini, tra questi anche cinesi e cingalesi, sicuramente tra questi anche non cristiani … Quindi ogni ragionamento sulla cristianità e sulla carità di chi manda i figli al cre, soprattutto se fatto da ipocriti buonisti, è puramente fuori da ogni logica!!!

  6. Scritto da Clima di paura

    A FILAGO VERDENA GRATIS !!!

  7. Scritto da red

    Ringrazio la signora. So quale Hotel non consigliare ai miei amici italiani, bergamaschi,bresciani, milanesi,ecc.

  8. Scritto da Verdena non hanno paura

    @ Francesco: forse Vittoria ha paura perchè ha avuto più visualizzazioni l’Altro Cartello: ” A FILAGO VERDENA GRATIS !!! “

  9. Scritto da Marco

    Ma per curiosità, i signori Luciano, Vittorio, TT, Francesco e probabilmente altri che lo pensano ma non lo scrivono, quanti extracomunitari ( con la x o con la S) ospitano presso le loro proprietà?

  10. Scritto da Alberto

    Una legittima proprietaria di un albergo sarà pur libera di decidere come gestire e mandare avanti la sua attività, oppure questo stato di psicopolizia impedisce anche questo?

    1. Scritto da Bo!

      Il senso del cartello per come è scritto l articolo sembrerebbe :non è vero che qui ci sono o c erano profughi. Non credo “noi non vogliamo estracomunitari”.

  11. Scritto da NON AVERE PAURA

    A FILAGO VERDENA GRATIS !!!

    (Questo era il Cartello Originale)

  12. Scritto da lorellini

    ..le mamme del CRE: benpensanti e baciapile, come sempre pronte a predicare bene e razzolare male! Quanta ipocrisia e ignoranza in questa povera provincia, in questa povera Italia.

  13. Scritto da grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    Fosse capace di scrivere in italiano corretto almeno….
    Comunque la signora stia pure tranquilla io nemmeno gratis soggiornerei nel suo albergo .

  14. Scritto da Francesco

    Mi colpisce molto la frase “Clima di paura che si respira in tutta la provincia” Signora Vittoria, sarebbe bello che Lei intervenisse qui nei commenti per spiegarmi di cosa abbiamo paura (stando a quanto Lei dice) Grazie

    1. Scritto da dai

      Ma lei dove vive scusi?

  15. Scritto da giggi

    “vietato l’ingresso a cani e italiani”

  16. Scritto da Gioan

    mai dire mai, l’invasione ormai e comminciata

  17. Scritto da Francesco

    Mamme dei bimbi del Cre che protestano… eh si, molto meglio fare finta di niente, occhio non vede cuore non duole, ma quanta poca umanità c’è a questo mondo ormai? Gente che non si rende conto di quanto sia fortunata ad essere nata in Italia.

  18. Scritto da TT

    Nulla di nuovo,gia visti in passato cartelli cosi qui al nord,cambiava il soggetto(povera gente ITALIANA che dal sud Italia saliva al nord,per cercare un futuro migliore)ma l’idea é sempre quella… Italiani brava gente!

  19. Scritto da Vittorio

    A Torino nel 1962 esposero il cartello ” non si affitta ai meridionali”…siamo nel 2015 non è cambiato niente..che tristezza.

  20. Scritto da ben ti sta

    non serve almeno la terSa media per aprire un’attività?

  21. Scritto da Luciano Avogadri

    Visto che un piatto di pasta non lo nega mai, ma non nel suo albergo, mi piacerebbe sapere quanti ne ha mandato in Giappone o in USA, o più vicino, ad esempio in Svizzera. O questi extracomunitari possono andare negli alberghi di Tavernola senza che le mamme rimangano sconvolte?