BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Consiglio di Sacbo Decolla il nome di Benigni, ex direttore dei Riuniti

Per il presidente della Provincia è stata una lunga giornata tra telefonate e sondaggi. Una prima rosa di nomi è già stata definita. Tra questi il più papabile (anzi, voci di corridoio sostengono che sarebbe già deciso) è quello di Giampietro Benigni, ex direttore amministrativo degli ospedali Riuniti.

Più informazioni su

Dopo l’uscita di scena di Enrico Piccinelli per incompatibilità (leggi qui), Matteo Rossi si è dato 48 ore di tempo per decidere il nuovo consigliere di amministrazione di Sacbo, società che gestisce l’aeroporto di Orio al Serio. Per il presidente della Provincia è stata una lunga giornata tra telefonate e sondaggi. Una prima rosa di nomi è già stata definita. Tra questi il più papabile (anzi, voci di corridoio sostengono che sarebbe già deciso) è quello di Giampietro Benigni, ex direttore amministrativo degli ospedali Riuniti.

Il nome di Benigni è stato fatto decollare dal doppio asse formato da Rossi/Alessandro Sorte (coordinatore di Forza Italia e assessore regionale) e Giovanni Sanga (deputato del Pd)/Enrico Piccinelli (consigliere Sacbo uscente e senatore molto vicino a Denis Verdini che ha lasciato Forza Italia da poche ore). Il tutto non senza il placet dell’azzurro Giancarlo Borra che con Benigni ha condiviso l’esperienza della corrente democristiana Forza Nuove.

Gli altri nomi messi sul piatto sono Giuseppe Benigni (ex consigliere regionale Ds), Gianni D’Aloia, l’ex assessore provinciale Felice Sonzogni, l’attuale consigliere delegato alle Infrastrutture Pasquale Gandolfi, l’avvocato Laura Rossoni (Pd), l’ex consigliere provinciale Matteo Oriani.

Non è escluso che una di queste alternative prenda quota: secondo le prime verifiche infatti Benigni potrebbe incappare nei limiti stringenti previsti per le nomine pubbliche dei pensionati nelle società partecipate. Secondo una circolare emanata lo scorso anno dal ministro Marianna Madia infatti “tra le cariche in organi di governo di amministrazioni e di enti e società controllate, a parte le esclusioni espressamente previste dalla legge (relative alle giunte degli enti territoriali e agli organi elettivi degli enti pubblici associativi), rientrano quelle che comportano effettivamente poteri di governo, quali quelle di presidente, amministratore o componente del consiglio di amministrazione”. Il rischio di rivedere un film già visto – “Piccinelli 2 la vendetta” – è dietro l’angolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da largo ai giovani

    Consiglio di Sacbo Decolla il nome di Giampietro Benigni, ex direttore amministrativo degli ospedali Riuniti. Qui decolla, mi pare un nuovo stipendio!!!

  2. Scritto da doge

    scusate…….ospedale / areoporto……….c è qualcosa che non quaglia……..
    O me ne accorgo solo io ?

  3. Scritto da clandestino

    tra tutti sti ex il meglio è Oriani, gli altri sono dei bolliti di “palazzo”

  4. Scritto da Paolo rossi

    Me e’ mai possibile che in questa fase cosi delicata ( acquisto aeroporto di brescia o fusione con sea) la politica sia cosi insulsa da mettere prima un consigliere che tutti dicevano si sarebbe dovuto dimettere ( cosa poi accaduta) e poi ora gira il nome di un altro personaggio che per la legge Madia potrebbe fare la stessa fine?
    La sacbo e’ una azienda seria ed importante merita rispetto !!!!

  5. Scritto da Genio

    ma qualche nome nuovo e audace? Petralia, Mazzoleni, Lorenzi, tutti ex consiglieri niente male!!!!!

  6. Scritto da Luis

    Un bell’elenco di ex più o meno recenti, quindi alcuni incompatibili, inconferibili, incandidabili, altri più semplicemente raccomandati…

  7. Scritto da Roberto

    Di nuovo la politica! Poi fanno il culo a Maroni – giustamente – perché si vuole immischiare nel processo di fusione societaria Sea-Sacbo, che è solo una cosa imprenditoriale.