BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caso Yara, Feltri: “Psichiatra per il pm che tira in ballo le corna di Marita a Bossetti”

Il giornalista bergamasco non difende Marita Comi, la moglie di Massimo Bossetti imputato per l'omicidio Gambirasio, ma di un principio di civiltà: sesso e gossip spicciolo stiano lontani dalle aule di tribunale, soprattutto se non riguardano la vicenda processuale.

"Sarebbe ora di giudicare ogni individuo tenendo conto che il cuore e il cervello di ciascuno di noi sono separati nettamente da quanto abbiamo (giudici inclusi) dalla cintola in giù".

Il giornalista bergamasco Vittorio Feltri chiude così il suo editoriale sulle pagine de "Il Giornale" di difesa strenua non di Marita Comi, la moglie di Massimo Bossetti imputato per l’omicidio della piccola Yara Gambirasio, ma di un principio di civiltà: sesso e gossip spicciolo stiano lontani dalle aule di tribunale, soprattutto se non riguardano la vicenda processuale.

Lo spunto è la richiesta dell’accusa contro Bossetti di interrogare in aula gli amanti della Comi come testimoni, respinta dal giudice. "All’imputato e alla consorte si spera sarà risparmiata l’umiliazione di lavare i panni sporchi in un’aula di giustizia", spiega Feltri sul Giornale, indignato dalla "pretesa" dei pm "di discutere di corna nell’ambito di un dibattimento incentrato su un omicidio".

La tesi dell’accusa è che "i tradimenti (veri o no) di Marita avrebbero influito negativamente sull’equilibrio psicologico di Massimo", una tesi per Feltri "talmente sgangherata da meritare, questa sì, l’intervento della psichiatria".

Gli incontri amorosi in motel della Comi con i suoi amanti, peraltro, sono avvenuti dopo l’omicidio di Yara, avvenuto nel novembre 2010. "Ci mancava solo, in simile vicenda torbida, una discettazione sull’adulterio quale propellente di atti criminali", continua Feltri, secondo cui c’è anche un altro pericolo: "Ammesso e non concesso che Marita abbia deciso di abbandonarsi a qualche distrazione, sono casi suoi e non casi giudiziari. I peccati della carne non sono reati, e gli investigatori, nonché i magistrati, dovrebbero disinteressarsene per rispetto delle persone che li hanno commessi, ma anche del codice penale che non persegue le effusioni extraconiugali".

Secondo: "Della reputazione di Marita è stato fatto strame con grave danno per l’intera famiglia. Il rischio è che quelli di Bossetti, nelle chiacchiere popolari, siano definiti non soltanto figli di un assassino, ma anche figli di una poco di buono".

Peccato che, conclude Feltri, la signora Comi "abbia sempre amorevolmente assistito Massimo, dal giorno dell’arresto a oggi. Inoltre, ha provveduto in proprio alla prole, confermando di essere una donna responsabile. Cosa le si poteva chiedere di più?.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dino57@gmail.it

    Processualmente irrilevante…fatti nn attinenti..al capo d imputazione…si deve discutere delle prove a carico e a discarico dell’ imputato…bene a fatto il Presidente della Corte….se la Pm a prove schiaccianti…nn ha bisogno di simili basezze x delineare 1 profilo familiare..Poveri figli..e povera Iara…alla quale deve essere fatta giustizia. Il colpevole nn 1 colpevole.

  2. Scritto da nino cortesi

    Feltri taccia. Uno che era al servizio dj Berlusconi ed ora di Salvini non ha la qualifica. Le conclusioni le farà il Pm di una sua analisi che non è quello che dice lei.

  3. Scritto da lu

    A prescindere da questa vicenda che non voglio commentare, ritengo che la privacy dovrebbe essere sempre rispettata, non per niente hanno fatto pure una legge. Purtroppo nei casi di cronaca questo non avviene frequentemente e molti media e giornali (non tutti per fortuna) hanno la loro fetta di responsabilità alimentando molto spesso il gossip piuttosto che diffondere la notizia nuda e cruda come dovrebbe essere se parliamo di professionalità.

  4. Scritto da gigi

    Feltri ha ragione (non gli capita spesso…), da rilevare inoltre la posizione colpevolista sin da subito de l’ Eco, della serie troviamo un colpevole. Ricordo un fondo del direttore Gandola, tempo fa, in cui invitava Bossetti a fornire le prove della sua estraneita’, ma non funziona al contrario la giustizia?

    1. Scritto da Luigi

      No non funziona al contrario: se il sangue è del tipo, è li che deve dire come mai è finito lì

  5. Scritto da Giovanni

    Bravo Vittorio,
    concordo appieno !!!!!!!!

  6. Scritto da Bonton

    In aula giudiziaria, ciascuna delle parti, cioè pubblica accusa, avvocati di parte civile e avvocati della difesa, ha diritto di avanzare richiesta al giudice che presiede, di poter portare davanti ai giurati, qualunque persona che venga ritenuta possa contribuire alla ricostruzione dei fatti per tutti gli aspetti propri dell’agire umano. Il potere di accogliere o respingere tali richieste è demandato al giudice presidente che qui motivatamente ha respinto per non pertinenza.

  7. Scritto da voltaire

    come sempre i commenti non attengono la questione principale ma si dividono sulla persona,in questo caso Vittorio Feltri. E’ corretto in ogni caso quanto afferma, sono altre le questioni importanti e non certamente le pruderie vere o presunte della sig.ra Bossetti. Feltri può piacere o meno ma questo è un dettaglio che non deve condizionare il giudizio su quanto scrive.

  8. Scritto da pablo

    quindi se ho capito bene, l’inventore del “metodo boffo” si permette di scrivere cose come “Della reputazione di Marita è stato fatto strame con grave danno per l’intera famiglia” e qualcuno riesce anche a dire “grande feltri”…. boh, sarà il caldo..

  9. Scritto da Daniele

    Io speravo, e lo speravo davvero, che in tribunale venissero finalmente portati gli elementi schiaccianti a carico di Bossetti. Invece si discute di corna, argomento del tutto irrilevante perché come giustamente rileva Feltri l’adulterio sarebbe avvenuto dopo l’omicidio. Non so davvero dove ci porterà questo processo, le indagini sull’omicidio di Yara saranno per sempre una vergogna per chi le ha condotte.

  10. Scritto da battista

    se voi giornalisti la smetteste di fare i tutto saccenti e faceste il vostro lavoro che é quello di dare le notizie e non di inventarle, certi casi sarebbero chiusi da mesi, ed i re del bunga bunga in galere!!!!!!

  11. Scritto da Luciano Avogadri

    Penso che le immagini in questo caso abbiano superato abbondantemente la decenza. Con nessun rispetto per innocenti sicuri e presunti. Un caso di ritorno al medioevo che ci mostra abbondantemente quanto la Civiltà Giuridica sia uno slogan che la Magistratura usa quando fa comodo, a difesa di suoi privilegi, e rarissimamente a difesa dei diritti del Cittadino. E certamente non in questo caso, dove la distruzione sistematica della Privacy delle persone ha superato abbondantemente la decenza.

    1. Scritto da Decenza

      Un po’ come con Berlusconi. Ma non invocavi decenza allora?

    2. Scritto da pablo

      sei fuori strada. il problema sono i giornalisti che, per vendere qualche copia in più (o per avere qualche click) continuano a dare risalto a vicende come questa, trasformandole in saghe infinite.. che appassionano gli stolti.

  12. Scritto da Francesca

    quanta tristezza in tutta questa vicenda ?

  13. Scritto da ranzovich

    Chi di salvagnate ferisce di salvagnate perisce.

  14. Scritto da tex

    il pm sin dal principio s’è dimostrata poca cosa, ha toppato sin dall’inizio ed era scontato che qualcuno doveva accusare. PS ma sino ad ora quanto è costata l’indagine per Yara ? e per gli altri casi quanto si è speso ?? ho sentito che ci sono in ballo voci strane su presunti favori dovuti alla famiglia di yara, un qualcosa legato alla politica, sono voci ma pare che per questo caso si stia spendendo molto rispetto ad altri casi

    1. Scritto da Ezio

      Che sfortuna non avere avuto lei come pm, che seduto in poltrona ha tutte le certezze. Quanto sia costata l’indagine, poco importa. L’importanza è trovare il colpevole.

    2. Scritto da Aldo

      Ma torna nei fumetti e piantala di scrivere cavolate. Vergognati.

  15. Scritto da Maurizio

    Ma questo buzzurro ben vestito finirà un bel giorno di pontificare?

    1. Scritto da Ezio

      Questo personaggio ha capito da molto che per avere i riflettori su di se basta spararle. Tanto il popolo bue se le beve tutte.

    2. Scritto da Pipotto

      Questo attualmente é il migliore giornalista italiano, pipotto

  16. Scritto da Giuliano

    Da che pulpito………….

  17. Scritto da Kurz

    A me invece sembra che così scrivendo, come al solito difenda il suo più importante datore di lavoro, che ipotecò con lo sfrenato Bunga Bunga non solo la sua carriera da premier, ma la reputazione dei suoi compagni di “cene eleganti”.

    1. Scritto da Rilassati Kurz

      E basta con queste paturnie. Rilassati e curati

      1. Scritto da Kurz

        …d’accordo mi rilasso e mi curo. Del resto, con questa crisi, perché togliere lavoro ai nostri amici che gestiscono i Motel?

  18. Scritto da vacario

    e per i giornalisti che si inventano il caso Boffo cosa propone?

    1. Scritto da Boffo

      Ma il caso Boffo é esistito veramente, tanto che il Vaticano lo ha messo in disparte

      1. Scritto da vacario

        ora ho capito: Boffo, che non è mai stato accusato di nulla, non ha diritto alla privacy e i suoi presunti gusti sessuali possono essere dati in pasto all’ opinione pubblica. Grazie

        1. Scritto da Gusti sessuali

          Di che ti lamenti. Anche i gusti sessuali (peraltro normali) di Berlusconi sono stati dati in pasto alla gente

  19. Scritto da Mirco

    Un omicidio e una tragedia assurda che si sono trasformati in gossip infinito, mentre più famiglie pagano sulla loro pelle questo dramma….alla faccia della giustizia! Bravo Feltri, condivido tutto il suo ragionamento.

  20. Scritto da lory

    GRANDE VITTORIO FELTRI e molto discutibile il pm che cerca di farsi una fama usando la curiosità morbosa che aleggia attorno alla moglie di bossetti

  21. Scritto da Ste

    Quanti fans la signora…