BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caldo, nuovo boom Ma nel fine settimana arrivano i temporali previsioni

L'ondata di caldo africano non accenna a diminuire e fino a giovedì continuerà a tenere in ostaggio tutta l'Italia. Nel weekend si potrà respirare grazie ai primi temporali che arriveranno dai rilievi alpini, ma l'estate sarà tutt'altro che finita.

Più informazioni su

"Ancora temperature elevate su gran parte d’Italia e fino a giovedì si attendono punte fino a 38-40°C". A dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge: "L’alta pressione africana continuerà a lavorare a pieno regime portando tanto sole e temperature canicolari, salvo locali temporali di calore al Nord e sull’Appennino. Nel fine settimana caldo in attenuazione a partire dalle regioni settentrionali".

Temperature record: "E’ stata un’altra notte di grande caldo in Valpadana con temperature record a Milano dove la minima ha sfiorato i 29°C. Si tratta di un valore mai registrato nel capoluogo. Ma il grande caldo notturno non ha risparmiato il resto d’Italia: temperatura da record a Trieste con minima di poco superiore ai 29°C". Insomma valori tropicali. Luglio 2015 passa alla storia come uno dei mesi più caldi di sempre con un sopra media fino a 5 gradi al Nord, un’anomalia di temperatura simile a quella registrata nell’Agosto 2003. Inoltre il mese si presenta molto secco stante la presenza di un anticiclone decisamente forte che ha chiuso ogni spazio all’inserimento delle perturbazioni.

Ma l’anticiclone invecchia: "In questa palude di caldo simil tropicale, l’inserimento di aria fresca in quota porterà alla formazione di temporali lungo i rilievi alpini ed appenninici, con fenomeni che raggiungeranno qua e là anche le zone di pianura. Nel fine settimana l’arrivo di aria relativamente fresca sgonfierà la bolla di calore portando dei temporali dapprima al Nord e poi anche al Centro – spiega in conclusione Nucera -. Il merito sarà quello di favorire una attenuazione del caldo al Nord ed in misura minore sul resto d’Italia".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.