BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, 3 in carcere per sfruttamento della prostituzione

La Polizia di Stato di Bergamo ha sgominato un'associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione in appartamento: tre le misure cautelari in carcere e una ai domiciliari disposte dal Gip Maria Bianchi.

La Polizia di Stato di Bergamo, all’esito di una complessa attività investigativa, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Bergamo Gianluigi Dettori, dalle prime ore della mattina, sta dando esecuzione a tre misure cautelari in carcere e a una misura cautelare ai domiciliari, disposte dal GIP dottoressa Maria Bianchi, la quale, accogliendo integralmente le ipotesi accusatorie contestate agli indagati, ha riconosciuto l’esistenza di un’associazione a delinquere, composta da cittadini rumeni, finalizzata allo sfruttamento della prostituzione in appartamento di giovani connazionali.

Dalle attività investigative è stato accertato che gli indagati si occupavano inizialmente dell’arrivo delle ragazze dalla Romania in Italia, procurandogli l’alloggio ove avrebbero dovuto svolgere la loro attività di prostituzione, successivamente di pubblicare su vari siti internet gli annunci delle loro attività, e all’esito delle singole giornate “lavorative” svolte dalle ragazze, di riscuotere parte dei loro compensi.

Maggiori dettagli verranno forniti dalle forze dell’ordine nel pomeriggio di mercoledì 22 luglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da malindi

    stesso discorso vale per gli stupefacenti “leggeri”, sicuramente meno pesanti dell’alcool…

  2. Scritto da Eros

    Legalizzate la prostituzione , fatele pagare le tasse e togliete questo schifo dalle strade
    Possibile essere ancora così bigotti ??

    1. Scritto da Andrea

      Si, concordo, ma ci sarà sempre chi si prostituirà in strada e illegalmente, per evitare i controlli e le tasse