BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al via la prima festa dei birrifici a Songavazzo con 21 birre diverse

Da venerdì 24 a domenica 26 luglio a Songavazzo l'appuntamento è con la prima edizione della festa dei birrifici artigianali. Una tre giorni con ottima cucina, musica dal vivo e ben 21 tipi diversi di birra.

Ventuno tipi diversi di birra, 15 varietà alla spina e 15 in bottiglia. Sono questi i numeri della prima edizione della festa dei birrifici artigianali a Songavazzo da venerdì 24 a domenica 26 luglio.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Songavazzo, è promossa dal ristorante "La Baitella", nella "Baitenda", la nuova tensostruttura, sulla strada per Onore, accanto alla Baitella.

La tre giorni si distingue per i numeri di birra che si possono gustare, certamente significativi, ma alla quantità si abbinerà la qualità della produzione artigianale.

Da segnalare, infine, che non mancheranno ottima cucina e musica dal vivo, con gruppi diversi che si alterneranno ogni sera sul palco. In occasione della prima serata, venerdì 24 luglio, la cucina e le spillatrici delle birre apriranno dalle 19, mentre sabato a partire dalle 18 e domenica dalle 10.

Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare l’evento Facebook "Baitenda – 1° Ed. Festa della birra artigianale" oppure cliccare "Mi piace" alla pagina Facebook del ristorante "La Baitella" al link https://www.facebook.com/pages/La-Baitella/177334045658723

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pablo

    sig. pietro, se lei preferisce stare a casa, è una sua scelta, libera e rispettabilissima. il problema è che, dal suo tono, sembra polemico nei confronti di una festa che promuove birrifici artigianali, adducendo come motivazione il fatto che non si possa guidare dopo aver consumato alcolici.. ritiene quindi che non si debbano organizza feste di questo tipo o che sarebbe più opportuno permettere la guida a persone che hanno assunto alcolici?

  2. Scritto da Pietro

    tot bel ma dopo chi guida ? alura stò a cà i se i me romp mia bale e risparmie i solc

  3. Scritto da Pietro

    tot bel ma dopom chi guida ? alura stò a cà i se i me romp mia bale e risparmie i solc