BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Colombia all’Expo celebra il National Day con la delegazione Bergamo fotogallery

Si è aperta con un messaggio del Presidente Juan Manuel Santos, lunedì 20 luglio, la celebrazione del National Day della Colombia a Expo Milano 2015 che ha riunito oltre mille colombiani residenti in Italia che hanno così potuto festeggiare in una cornice straordinaria la festa dell’indipendenza. Presenti anche l'associazione Folklore e Cultura Colombiana di Bergamo.

Più informazioni su

Si è aperta con un messaggio del Presidente Juan Manuel Santos, lunedì 20 luglio, la celebrazione del National Day della Colombia a Expo Milano 2015 che ha riunito oltre mille colombiani residenti in Italia che hanno così potuto festeggiare in una cornice straordinaria la festa dell’indipendenza. Riferendosi a questa giornata il Presidente ha dichiarato: “Sono passati 205 anni da quando i nostri Padri fondatori hanno lanciato il grido d’indipendenza, e oggi li ricordiamo e li onoriamo perché il loro valore ha portato il nostro Paese ad essere quello che è oggi”.

Il Presidente ha invitato gli italiani e i visitatori stranieri di Expo: “a venire a conoscere la Colombia, a esplorare i suoi maestosi paesaggi, a incontrare la sua gente”, mentre ai colombiani in Italia ha rivolto un saluto commosso: “A tutti i colombiani presenti oggi in questa celebrazione così speciale che abbiamo preparato per l’Expo, voglio dire che quando pensano alla loro terra, quando sentono la malinconia per i loro cibi tipici, la loro musica, i loro costumi, e soprattutto per la famiglia e gli amici: ricordino che questo Padiglione è la loro piccola patria in Italia, dove potranno trovare il calore umano che così tanto ci contraddistingue e l’immagine di un Paese che va avanti e li aspetta a braccia aperte”, ha concluso Santos.

A rappresentare il governo era presente l’ambasciatore colombiano Juan Sebastián Betancur che ha ricordato gli avvenimenti storici che hanno portato il Paese all’indipendenza nel 1810 e ha sottolineato l’importanza della presenza della Colombia a Expo “Il Padiglione della Colombia è una straordinaria manifestazione di ciò che il Paese è oggi e soprattutto mostra il suo potenziale per nutrire il pianeta. Il tema di questa Expo è Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita per questo dobbiamo mettere al primo posto dell’agenda pubblica lo sviluppo rurale, la produzione di alimenti sani, la distribuzione equa dei profitti, nonché la protezione dell’ambiente. E su questo l’Italia ci può davvero aiutare.” ha dichiarato.

Di fronte alla platea interamente vestita di bianco, simbolo della pace, e con i colori della bandiera colombiana, il commissario generale di Expo Bruno Antonio Pasquino ha affermato di non aver mai visto una folla così grande in occasione di un National Day.

Al successo della manifestazione hanno contribuito anche le associazioni colombiane del Nord-Italia impegnate a favorire l’integrazione dei cittadini colombiani stabilitisi in Italia e a promuovere la conoscenza della cultura d’origine fra i colombiani di seconda generazione.

Tra queste: Associazione Amigos de Colombia (Monza), Unidos por Colombia (Milano), Pasión Colombia (Bolzano) Amici della Colombia (Trento), TEFA Colombia (Modena), Folklore e Cultura Colombiana (Bergamo), ASD Dream Dance e CODECO Dream Dance (di Brescia) che, al termine della cerimonia ufficiale, hanno dato vita ad una gioiosa sfilata suonando e danzando la cumbia e altri balli tradizionali che hanno coinvolto i numerosi visitatori di Expo. I protagonisti della parata hanno indossato i costumi tipici di tutti e cinque i piani termici della Colombia e hanno animato le celebrazioni, trasformando il Decumano in una variopinta rappresentazione di tutti i carnevali colombiani accompagnata da una banda papayera, musica tipica della regione caraibica del Paese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.