BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Morgan a Bergamo Successi, cover, Bluvertigo e inediti: applausi

Un concerto che non ha di certo tradito le attese. Specialmente quelle dei fan, che hanno apprezzato l'esecuzione e la rivisitazione di alcuni dei più celebri brani dei Bluvertigo e del Morgan solista.

Giacca rivestita di pailettes e matita sugli occhi uno, look total black e ciuffo brizzolato l’altro.

Inutile dire che gran parte del pubblico accorso all’Estivo CB 2015 – sullo spalto di San Michele in Città Alta – era tutto per ‘l’altro’. Ovvero Marco Castoldi, al secolo Morgan.

Ad attenderlo, il suo variegato pubblico: dai fan dell’ultim’ora, che l’hanno visto riciclarsi nei panni di star della tv popolare; agli aficionados di sempre, che l’hanno seguito in quelli di rocker con i Bluvertigo, entrambi calamitati da quell’aria stravagante e dal piglio decadente da perfetto dandy post-moderno.

Un’ora e mezza di concerto circa, dove Morgan e Megahertz – nome d’arte di Daniele Dupuis, polistrumentista e ‘artigiano’ di musica elettronica invasato di Air e Kraftwerk, nonché uno dei pochi musicisti in italia in grado di padroneggiare il theremin – hanno sciorinato buona parte del loro repertorio e dei loro appetiti musicali: dalle cover – a partire dalla lunare ‘Space Oddity’ di David Bowie, seguita da ‘Another Brick in the Wall’ dei Pink Floyd rivisitata in chiave synth-pop, per finire con ‘Last Night a Dj Saved My Life’ di Indeep e ‘Just Can’t Get Enough’ dei Depeche Mode, veri e propri anthem dance volti a scatenare l’entusiasmo del pubblico – ad alcuni dei pezzi storici di Morgan: come ‘Altrove’ – tratto dall’album ‘Canzoni dell’Appartamento’ – o ‘Contro Me Stesso’, ‘Da A ad A’; ad ‘Altre F.D.V.‘ – dove F.D.V. sta per ‘Forme Di Vita’ – prese dall’assortimento pop-futurista dei Bluvertigo.  

Tra escursioni elettroniche, reminescenze new wave e popular music, spazio anche ad un pizzico d’improvvisazione e allo sfoggio di alcuni brani inediti.

Un concerto che non ha di certo tradito le attese. Specialmente quelle dei fan, che hanno apprezzato l’esecuzione e la rivisitazione di alcuni dei più celebri brani dei Bluvertigo e del Morgan solista.

Grande l’affluenza di pubblico.

Unica nota dolente: il cantautore milanese si sarebbe potuto concedere quell’attimo di più ai fan, per nulla maleducati o invadenti. Ma nulla.

Purtroppo, non c’è nemmeno stato il tempo di uno scatto o di un autografo.

Per dirla con il titolo di una delle sue composizioni, ‘Evaporazione’...

Fabio Viganò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.