BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italia come i tropici: caldo opprimente, afa e temporali non rinfrescanti previsioni

Il clima si fa equatoriale sulla nostra Penisola con picchi di oltre 37-38 gradi e afa alle stelle: improvvisi nubifragi e temporali simil-tropicali non aiuteranno a rinfrescare, calore e umidità ci faranno compagnia in questi giorni finali di un luglio che si preannuncia il più caldo di sempre sull'Italia.

L’alta pressione rimane ben consolidata sul Mediterraneo, favorendo stabilità e bel tempo sulla Lombardia: la settimana è iniziata con una giornata soleggiata sulle pianure, qualche addensamento residuo sui rilievi con rischio di sporadici temporali sulle Alpi di confine tra pomeriggio e sera.

I valori diurni rimangono sui 34-35 gradi in pianura con ventilazione debole di direzione variabile: l’anticiclone africano, presente ormai da settimana, dunque non molla la presa. Anche durante la settimana appena iniziata sarà lui il protagonista del clima sulla Lombardia, determinando altre giornate soleggiate e con caldo intenso e fastidioso in pianura, dove le massime sfioreranno i 36-37°C. Sulle Alpi col passare dei giorni si avrà tuttavia una maggiore propensione temporalesca con transito di fenomeni anche organizzati sui settori settentrionali entro metà settimana.

Condizioni meteo-climatiche equatoriali ci accompagneranno verso la chiusura di questo luglio che si preannuncia il più caldo di sempre sull’Italia” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega – “l’alta pressione africana ci terrà ancora compagnia nei prossimi giorni arroventando la Penisola con masse d’aria calda di diretta estrazione algerina. Nuovo picco del caldo atteso tra martedì e giovedì quando da Nord a Sud si potranno superare punte di 36-38°C, in particolare sulle aree interne; meno caldo sulle coste ma con afa alle stelle. Afa che si farà sentire in modo marcato anche nelle grandi città ed in generale sulla Pianura Padana, dove si soffrirà anche di notte con temperature percepite ben oltre i 30°C, mentre al pomeriggio i valori percepiti potranno superare anche i 40°C”.

Alta pressione ma anche qualche temporale simil –tropicale, specie da mercoledì” – avverte l’esperto – “l’anticiclone sarà infatti in lieve indebolimento e questo consentirà lo scoppio improvviso di temporali tra il pomeriggio e la sera, in primis sulle Alpi, ma questa volta anche su Sardegna, rilievi della Sicilia ed in generale lungo l’Appennino, con locale sconfinamento alle vicine aree di pianura. Si tratterà di fenomeni assai localizzati, ma che potranno essere anche di forte intensità, a carattere di nubifragio o con grandine, e che potranno scaricare al suolo anche oltre 100mm di pioggia in poche ore creando allagamenti”.

Non saranno inoltre temporali rinfrescanti e il clima si manterrà caldo ed umido” – aggiunge Ferrara – “in quanto non innescati dal passaggio di un fronte freddo ma nasceranno e moriranno in loco alimentati dal surriscaldamento delle masse d’aria. Certo laddove pioverà ci sarà una rinfrescata, ma sarà solo temporanea e localizzata; a livello generale continuerà a fare molto caldo. Una situazione meteo-climatica del tutto simile dunque a quella della fascia equatoriale”.

“Quando potrebbe finire questa opprimente ondata di caldo? Segnali di cambiamento si intravedono nel prossimo weekend” – conclude Ferrara – “quando correnti più fresche atlantiche sembrano riuscire a lambire il Nord portando qualche temporale e un calo delle temperature fino a 3-5°C, ma con clima dunque che si mantiene caldo; poco o nulla invece per il Centrosud sotto la canicola africana probabilmente fino a fine mese. Per un cambio davvero sostanziale dovremo probabilmente attendere agosto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.