BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio verso le elezioni La Lega insiste su Pezzoni nonostante i dubbi dei vertici

Chi si aspettava l'investitura ufficiale è rimasto a bocca asciutta. Matteo Salvini e Bobo Maroni sul palco della festa della Lega Nord di Treviglio hanno parlato di tutto tranne che di elezioni.

Chi si aspettava l’investitura ufficiale è rimasto a bocca asciutta. Matteo Salvini e Bobo Maroni sul palco della festa della Lega Nord di Treviglio hanno parlato di tutto tranne che di elezioni. Con il sindaco Beppe Pezzoni, sostenuto dalla sezione del Carroccio, solo qualche foto e pacca sulla spalla.

Che sia troppo presto per esporsi? Forse, ma il mancato esplicito appoggio al primo cittadino uscente è stato interpretato, soprattutto dagli avversari di Forza Italia, come una grande incertezza da parte della Lega. Gli azzurri hanno deciso di anticipare tutti: prima con la rottura in Consiglio comunale, poi giocando la carta del candidato Gianluca Pignatelli. La mossa molto anticipata (alle elezioni manca poco meno di un anno) ha imposto alla Lega una decisione in tempi brevi. Quindi sostegno a Pezzoni anche se non leghista, in attesa delle grandi manovre.

Il vero problema infatti è che finora il dibattito non è uscito dai confini della città. Se n’è parlato poco a livello provinciale, figuriamoci in un contesto regionale. Matteo Salvini è spesso in Bergamasca, ma per ora tiene banco la questione profughi e c’è tutto il tempo per mettere la testa su Treviglio. Lo stesso vale per il segretario provinciale Daniele Belotti. Non per il coordinatore di Forza Italia e assessore regionale Alessandro Sorte, che da brignanese guarda molto da vicino la partita trevigliese.

Non è escluso che il centrodestra possa ricompattarsi, sia per non lasciare campo libero al centrosinistra (non senza problemi interni), sia per non isolare Treviglio dal quadro complessivo della spartizione delle candidature. “Pezzoni non si tocca” ­ recita un cartello esposto alla festa del Carroccio. Vista l’aria che tira (è perfino venerdì 17), forse un rito propiziatorio potrebbe essere utile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vincenzo

    La Tugnoli di Fratelli d’Italia ha già fatto intendere che spazio per ex NCD non ce n’è…

  2. Scritto da impresentabile

    Ma Pezzoni non era di Forza Italia?
    Cos’è, un nuovo salto per la cadrega?
    A casa, a casa: impresentabile

  3. Scritto da gaetano bresci

    Siediti sulla riva del fiume e aspetta. Passerà il cadavere del tuo nemico!!

  4. Scritto da Cinzia

    la festa della Lega Nord Treviglio chiude il 19 luglio: fanno ancora in tempo a trogliere il cartello “Pezzoni non si tocca” così eviteranno brutte figure fra qualche mese.

  5. Scritto da Antonino

    FdI non ha preso ancora posizione a che ci risulta. Non facciamo solita propaganda. Grazie

  6. Scritto da ade

    Solo la Lega Nord di Treviglio non ha ancora capito che Pezzoni è su un binario morto.
    Il centrodestra si ricompatterà attorno ad un altro nome.
    Perfino Mangano l’ha capito ed inizia a cercar casa in Fratelli d’Italia!

  7. Scritto da Andrea

    Difficile rieleggere il sindaco uscente dopo le questioni piazza setti ed ex foro boario e lo strappo di Fi e FdI.
    Lega verso il suicidio?

    1. Scritto da Franco

      La Lega Nord scaricherà Pezzoni fra qualche mese, prima di Natale.
      I contributi agli islamici (accusati di terrorismo internazionale) da parte del Comune hanno fatto arrabbiare tutto il partito fino a Salvini che, infatti, l’altra sera ben si è guardato di ricandidare Pezzoni.