BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Causa polizia locale-Comune: la Cgil non ci sta e pensa al ricorso

Non piace alla Cgil la sentenza del Tribunale di Bergamo a seguito del ricorso dei 66 agenti di Polizia locale in causa contro il Comune del capoluogo: tutti e 111 vigili in organico dovranno, infatti, restituire il pagamento degli straordinari di festivi infrasettimanali degli ultimi cinque anni (leggi). Non le piace e sta valutando la possibilità di un ricorso

Più informazioni su

Non piace alla Cgil la sentenza del Tribunale di Bergamo a seguito del ricorso dei 66 agenti di Polizia locale in causa contro il Comune del capoluogo: tutti e 111 vigili in organico dovranno, infatti, restituire il pagamento degli straordinari di festivi infrasettimanali degli ultimi cinque anni (leggi). Non le piace e sta valutando la possibilità di un ricorso.

“Siamo perplessi visto che questa sentenza si pone in controtendenza rispetto alle ultime decisioni di altri tribunali (Tribunale di Pavia – 12 febbraio 2015 e 10 marzo 2015, corte di Appello di Milano – 28.1.2014, tribunale di Napoli – 12.5.2010 e 13.1.2010)” ha commentato poco fa Gian Marco Brumana, segretario generale della Fp-Cgil di Bergamo. “Queste pronunce si basano sulla convinzione che il lavoratore della Polizia Municipale che operi su turni di lavoro e sia tenuto, in tale ambito, a prestare la propria attività in giorno festivo infrasettimanale, abbia diritto al pari di qualsiasi lavoratore al trattamento economico prescritto dal Contratto nazionale”.

“Ora, bisognerebbe entrare nel merito dello specifico ricorso per capire come mai la stringata sentenza del giudice di Bergamo paia discostarsi ampiamente dalla conclusione cui sono pervenuti altri giudici – continua Brumana – La nostra perplessità non deriva dall’assunto che somme indebitamente percepite debbano esser restituite, quanto piuttosto sulla sussistenza stessa dell’indebito o, quantomeno, se quell’eventuale indebito debba essere restituito davvero all’amministrazione comunale. Infatti le risorse destinate alla corresponsione del lavoro straordinario sono contenute in un apposito fondo, i cui eventuali risparmi non vanno a vantaggio dell’amministrazione ma delle risorse per il salario accessorio nell’anno successivo (quindi a vantaggio di tutti i dipendenti)”.

Questo è stabilito dal Contratto nazionale degli enti locali (art. 17, comma 5, del CCNL 1.4.1999 attualmente vigente), quindi – sostiene la Fp Cgil – le risorse utilizzate dai vigili con gli straordinari effettuati durante le festività infrasettimanali, semmai, sarebbero dovute entrare nella disponibilità di altri dipendenti ma non certamente dell’amministrazione comunale. “Del resto, anche volendo ammettere un recupero economico da parte dell’amministrazione (le cui basi non risultano fondate), occorre tenere presente che il decreto salva-Roma (D.L. 16/2014) dispone quanto segue: ‘Le regioni e gli enti locali che non hanno rispettato i vincoli finanziari posti alla contrattazione collettiva integrativa sono obbligati a recuperare integralmente, a valere sulle risorse finanziarie a questa destinate, rispettivamente al personale dirigenziale e non dirigenziale, le somme indebitamente erogate mediante il graduale riassorbimento delle stesse, con quote annuali e per un numero massimo di annualità corrispondente a quelle in cui si è verificato il superamento di tali vincoli”.

“Prima di disporre il recupero di somme nei confronti dei dipendenti – spiega Brumana – forse è il caso che l’amministrazione verifichi bene l’esistenza dell’indebito ed eventualmente le modalità ed i soggetti rispetto ai quali lo si vuole effettuare, considerato che secondo consolidata giurisprudenza lo stesso, nel caso, deve avvenire al netto dei contributi e delle tasse gravanti su tali somme, con i conguagli che ne derivano”.

Infine, conclude Brumana, “speriamo di aver portato sollievo anche al Primo Cittadino che ha affermato di non gioire per la sentenza, in particolare nei confronti di quelli che non hanno presentato ricorso: come potrà vedere da quanto detto sin qui l’operazione non è né semplice né pacifica”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.