BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riecco “deSidera festival” teatro itinerante con Filipazzi e Pizzol

Proseguono gli appuntamenti della rassegna teatrale "deSidera festival 2015": in programma cinque nuovi spettacoli che vedranno protagonisti Carlo Pastori, Silvio Castiglioni, Ferruccio Filipazzi, e le drammaturgie di Giampiero Pizzol.

Proseguono gli appuntamenti con "deSidera festival 2015", rassegna teatrale itinerante per tutta la provincia.

In programma cinque nuovi spettacoli che vedranno protagonisti Carlo Pastori, Silvio Castiglioni, Ferruccio Filipazzi, e le drammaturgie di Giampiero Pizzol.

Ecco le prossime date in programma:

– Giovedì 16 luglio, alle 21.15 a Urgnano, in piazza Libertà, andrà in scena "Giovanni un bosco di 200 anni", viaggio spettacolare attraverso la vita, l’opera e il carisma di san Giovanni Bosco nel bicentenario della nascita. Uno spettacolo per la regia di Marta Martinelli, con Carlo Pastori e Walter Muto, testo teatrale di Giampiero Pizzol. Sul palco i protagonisti sono due cantastorie che, in un duello a suon di musica e rime, raccontano la storia di un grande santo dei nostri tempi: san Giovanni Bosco. Testo di Giampiero Pizzol suonato e interpretato da Carlo Pastori e Walter Muto.

– Venerdì 17 luglio, alle 21.15, a Romano di Lombardia, località Pascolo, all’Orto Botanico nel Parco del Serio, verrà proposto "Filò, viaggio di uno zanni all’inferno", spettacolo ispirato al poema di Andrea Zanzotto, ideato e interpretato da Silvio Castiglioni, un moderno cantastorie che racconterà di fatti, sogni, nascite e morti.

– Venerdì 24 luglio, alle 21.15, a Bonate Sotto, nel cortile della biblioteca (via santa Giulia) verrà replicato "Filò. Viaggio di uno Zanni all’inferno", ispirato al poema di Andrea Zanzotto, con ideazione e interpretazione di Silvio Castiglioni. Nel cast Beppe Chirico (fisarmonica), Paolo e Paola Castiglioni (fornelli) e Michela Rinaldi (luci); una produzione Celesterosa. Nel Veneto il filò era la veglia dei contadini nelle stalle durante l’inverno. Fatti e sogni, nascite e morti diventavano rapidamente sostanza di racconto nel filò. Il vino, i giochi e le burle non mancavano mai, e la vigilia delle feste prima di andare a dormire compariva qualcosa da mangiare. Silvio Castiglioni, inquieto cantastorie che veste le maschere della Commedia dell’Arte, narra eventi e luoghi del secolo passato. Una narrazione scandita dai ritmi della preparazione del risotto col tastasàl, che alla fine dello spettacolo verrà servito agli spettatori.

– Sabato 18 luglio, alle 21.15 la rassegna si sposta a Gandino, in piazza Santa Croce, dove verrà proposto lo spettacolo "Una bambina di nome Maria", di Giampiero Pizzol; con Laura Aguzzoni; montaggio audio di Marco Versari; scene di Cristina Scardovi e Michele Giovanazzi. Nel testo di Giampiero Pizzol, la protagonista è una bambina di oggi che rivive quei piccoli avvenimenti semplici e misteriosi. Non c’è finzione teatrale, ma il puro e semplice accadere di episodi della vita quotidiana in cui si affaccia l’Infinito: una stella cadente, una corsa sul prato, una poesia, un regalo di compleanno, un libro aperto sul cuscino, un sogno una ferita, una brocca che si spezza, una strada di parole su cui camminare. Così la storia di Maria diventa una storia dei giorni nostri.

– Lunedì 20 luglio, alle 21, infine, l’appuntamento è a Grignano (Brembate Sotto), alla chiesa santi Pietro e Paolo (via Monte Grappa 1), dove sarà possibile assistere allo spettacolo "Animalisanti". Tante storie da raccontare e ascoltare grazie all’ironia di un narratore d’eccellenza come Ferruccio Filipazzi che, con l’accompagnamento dei molteplici strumenti musicali di Luca Rassu, narra al pubblico le storie di santi da un punto di vista speciale: quello degli animali che hanno vissuto al loro fianco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.