BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi accolti nell’ex ospedale? Palafrizzoni: “Non è previsto”

Il Consigliere comunale di Forza Italia a Bergamo, Stefano Benigni, ha presentato un’interpellanza affinché il Sindaco Giorgio Gori chiarisca il numero e la destinazione dei migranti che – tramite approvazione dell’ordine del giorno nel corso dell’ultimo Consiglio comunale – si è offerto di ospitare sul territorio comunale.

Più informazioni su

Il Consigliere comunale di Forza Italia a Bergamo, Stefano Benigni, ha presentato un’interpellanza affinché il Sindaco Giorgio Gori chiarisca il numero e la destinazione dei migranti che – tramite approvazione dell’ordine del giorno nel corso dell’ultimo Consiglio comunale – si è offerto di ospitare sul territorio comunale. “Nell’ultimo Consiglio comunale, il Sindaco ha presentato un Ordine del giorno in cui ha manifestato totale disponibilità ad accogliere un ulteriore numero di migranti nel territorio del Comune di Bergamo, oltre ai 73 già oggi ospitati” dichiara Stefano Benigni, Consigliere comunale di Forza Italia. “Chiedo quindi al Sindaco Gori di fornire urgentemente ai cittadini  indicazioni circa modalità e destinazione di queste persone perché, ad oggi, non è stato comunicato alcun piano strategico ma solo buone intenzioni”.

“Nelle scorse settimane ho effettuato dei sopralluoghi in alcuni comuni della Provincia di Bergamo che ospitano numerosi presunti profughi, insieme all’Onorevole Gregorio Fontana, capogruppo di Forza Italia nella Commissione d’inchiesta per i migranti. Purtroppo, in molti casi, le strutture scelte non sono adeguate a sostenere un così ampio flusso di migranti. Mi auguro – continua Benigni – che il Sindaco Gori, avendo dato totale disponibilità a ricevere nuovi arrivi, abbia riflettuto su questo aspetto affinché non diventi un problema per i nostri concittadini. Ritengo doveroso che venga chiarito fin da subito quali strutture sono adatte a garantire le migliori condizioni di sicurezza e di tutela dell’ordine pubblico, assicurando al contempo una sistemazione dignitosa ai profughi sul territorio del Comune di Bergamo.” “Mi chiedo quindi se sia vera l’ipotesi paventata di utilizzare l’area degli ex Ospedali Riuniti, che da sola sarebbe in grado di accogliere un grandissimo numero di migranti. Ma tutto ciò a quale prezzo per il quartiere e per la sicurezza della città, senza dimenticare che sarebbe un pregiudizio irrimediabile che andrebbe a complicare maggiormente l’iter dell’accordo già stipulato per trasferire lì l’Accademia della Guardia di Finanza.” “È evidente – conclude Benigni – che non sarà certo l’inopinata quanto isolata scelta della giunta Gori a risolvere il totale fallimento di questo Governo di fronte ad un numero di sbarchi ormai incontrollato: siamo nel pieno di una emergenza migranti che si sta riversando interamente sugli amministratori locali, a cui vengono imposte centinaia di persone da accogliere senza preavviso e senza alcun aiuto, amministratori che farebbero sicuramente bene a ribellarsi”.

L’amministrazione di Bergamo però conferma che non è previsto nessun arrivo di profughi negli ex Riuniti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Le istituzioni pubbliche si rivelano molto dannose e non solo nell’ambito degli immigrati.

  2. Scritto da non nel mio giardino

    Perché non li accolgono nella Accademia della Guardia di Finanza, così otterremmo il classico piccione con una fava: ospitarli in un posto decente e farli controllare da chi lo deve fare per compito istituzionale….Anche Sant”Agata o il Carmine andrebbero benissimo, o è meglio non disturbare “qualcuno” in Città Alta?