BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le Mura di Bergamo nel patrimonio Unesco Sottoscritto il protocollo

E' stato firmato il protocollo d'intesa tra Regione Lombardia, Comune di Bergamo, Provincia e ministero, indispensabile la redazione del dossier.

Un altro passaggio importante per la candidatura delle Mura di Bergamo a patrimonio Unesco. E’ stato firmato il protocollo d’intesa tra Regione Lombardia, Comune di Bergamo, Provincia e ministero, indispensabile la redazione del dossier.

Al progetto internazionale, sostenuto anche dalla Fondazione della comunità bergamasca, partecipano anche Peschiera del Garda, Palmanova e Venezia per l’Italia, Sebenico e Korcula per la Croazia e il golfo di Cattaro per il Montenegro. Il documento prevede l’opportunità di “istituire una strutture tecnica costituita dai Comuni italiani partecipanti, la cui composizione sarà oggetto di successivi accordi, dedicata all’attuazione e al monitoraggio del piano di gestione”. La scadenza di presentazione della candidatura è fissata a febbraio 2016, ma da parte delle istituzioni bergamasche c’è l’impegno ad arrivare già a settembre con il piano di gestione.

“E’ un percorso complesso, ne siamo consapevoli – spiega il sindaco Giorgio Gori – soprattutto considerando la complessità di una candidatura così articolata come quella che vede Bergamo capofila. La collaborazione con tutte le istituzioni firmatarie darà ulteriore credibilità e spinta a questo percorso”.

“Per noi è un progetto molto importante – commenta l’assessore regionale Cristina Cappellini -. La Regione crede fortemente nel patrimonio Unesco. In soli due anni abbiamo investito quasi 4 milioni di euro”.

“Questa candidatura è un’opportunità per il nostro territorio – spiega il presidente della Provincia Matteo Rossi -. Le possenti Mura venete, tra i gioielli e i simboli di Bergamo, richiamano la vocazione millenaria della nostra città che ha saputo instaurare el secoli rapporti di scambio culturali e commerciali di prim’ordine”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.