BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta e tifosi corrono già “Reja, portaci in Europa” E il Bocia torna in curva fotogallery

I tifosi nerazzurri sono accorsi in massa alla presentazione della squadra e della nuova divisa per la stagione 2015/2016: tra i più osannati Denis, Raimondi, Migliaccio, Bellini e Reja. Dopo la festa la partenza per Rovetta dove è già stato sostenuto il primo allenamento.

Più informazioni su

L’Atalanta 2015/2016 si colora di nerazzurro, bianco e verde fluo: prima della partenza per il ritiro di Rovetta e Bratto, dove la squadra soggiornerà all’Hotel Presolana e rimarrà fino all’1 agosto, la squadra ha vestito le tre nuove divise targate Nike per la prossima stagione, svelando ai tifosi una prima maglia classica, una seconda elegante e una terza molto appariscente.

L’Atleti Azzurri d’Italia, un cantiere in avanzamento per quanto riguarda la nuova tribuna, ha aperto ai tifosi nella mattinata di domenica 12 luglio: una Curva Nord gremita ha caricato la squadra che si prepara al periodo più duro e importante, quello dove si mette benzina nelle gambe per arrivare in condizione alla prima giornata di campionato. Alle 17 al Marinoni di Rovetta, Edy Reja ha diretto il primo allenamento in Val Seriana, affiancato dal suo “nuovo” vice in nerazzurro Alberto Bollini, che ha voluto fortemente e con il quale ha già lavorato alla Lazio.

A fare da modelli alla nuova casacca tre giocatori al centro di numerosi voci di mercato: German Denis, accostato più volte all’Independiente, Luca Cigarini, che piaceva tanto al Torino che poi ha virato su Baselli, e Benalouane, corteggiato dall’Udinese dell’ex Colantuono e dal Lille.

Un modo per blindare la loro permanenza in nerazzurro? Chissà: il presidente Percassi ha parlato di un Denis entusiasta di rimanere a Bergamo e della necessità di fare un paio di operazioni in entrata nel reparto arretrato, non prima di aver fatto qualche sacrificio per snellire la rosa. Conclusasi da poco l’operazione che ha portato Baselli e Zappacosta a Torino, rimane sempre rovente l’asse col Cesena che dopo Caldara, Capelli, Kone, Molina e Varano potrebbe tornare a bussare alle porte di Zingonia per rinforzare la propria rosa.

Le voci di mercato e le parole al miele verso l’Independiente rilasciate da Denis alla stampa argentina non hanno intaccato il rapporto ottimo con i tifosi nerazzurri: il Tanque è stato acclamato da tutti al suo ingresso in campo durante la presentazione, al pari di Migliaccio, Raimondi e Bellini.

Grandi applausi anche per Edy Reja che, dopo aver portato alla salvezza la squadra nella seconda metà della scorsa stagione, è entrato subito nel cuore dei tifosi che hanno alzato la posta e l’hanno accompagnato dal tunnel al centro del campo al coro di “Portaci in Europa”.

A trascinare il tifo il “Bocia” Claudio Galimberti che ha orchestrato i cori dal cuore della Curva Pisani: “Con questo tifo l’entusiasmo è alle stelle – ha apprezzato il tecnico goriziano – Inizia per noi un periodo importantissimo, mettiamo le basi per la nuova avventura e i ragazzi suderanno tanto. L’anno scorso i tifosi ci sono stati molto vicini, non possiamo fare altro che ringraziare”.

Parole d’amore che infiammano la Nord che si esalta e trascina i giocatori in un coinvolgente e assordante: “Bergamo! Bergamo!”.

Un saluto pieno di entusiasmo per iniziare al meglio la nuova stagione: dalle 17 di domenica l’Atalanta corre e suda a Rovetta, è già tempo di fare nuovamente sul serio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da aspetta e spera

    quando ci sarà il campionato a 4 squadre riuscirà finalmente ad andare in europa (arrivando 4a naturalmente)

    1. Scritto da poni

      Perfettamente d’accordo

  2. Scritto da Pensionato 2015

    Ma lo sponsor SuisseGas è lo stesso che ha chiesto al tribunale fallimentare di milano l’ammissione al pre-concordato ?

  3. Scritto da bocia

    Ma quanti ha il Bocia? Uno che si concia così per l’atalanta, mi auguro non superi i 12 anni.

    1. Scritto da fino a morte

      ha trovato il suo tesoro il boccio

  4. Scritto da paolo

    Spero che ci saranno multe salate per chi ha messo tutti quei cartelli abusivi sugli alberi verso il rondò delle valli per pubblicizzare una festa creata per fare soldi.

    1. Scritto da franco

      una festa creata per far soldi da dare in beneficenza…..vuoi qualche esempio??

    2. Scritto da Ivan

      Probabilmente voi siete al mare di solito. E’ da 14 anni che i volontari della Nord ripulisco non solo Orio, ma tutto ciò che hanno appiccicato per le strade. Informatevi, magari non da L’eco….

      1. Scritto da paolo

        Adesso vi lamentate anche del fido l’eco, andiamo bene. E’ l’unico quotidiano, compresi quelli on line che fa la cronaca della festa.
        Io poi non ho scritto che devono ripulire, ho scritto che devono essere multati. E’ diverso. Come minimo poi devono pulire.

      2. Scritto da cip cip

        Le affissioni abusive sono abusive. E vanno multate. il resto avanza

        1. Scritto da vic

          Le multe comunque dovrebbero essere condonate, come succede regolarmente con i partiti dopo le elezioni.

          1. Scritto da cip cip

            Questa poi è proprio un’alzata di genio. Ad oggi la festa della dea non è mio risulta sia un partito, comunque

    3. Scritto da Riccardo

      Pienamente d’accordo, e che almeno adesso questi volenterosi imbrattatori facciano un giro e diano una ripulita a questa vergogna.

      1. Scritto da qwerty

        ahahah…ma fatti una vita.

  5. Scritto da solodea

    Padoin, Sabelli e Belotti … e poi ci divertiamo davvero.

  6. Scritto da tino

    Scarso risalto dato dal giornale locale all’ intervento del padre di Yara sabato sera , notizia in risalto sui media nazionali. L’ Eco soffre il potere di aggregazione del tifo organizzato a Bergamo, cosa che non riesce piu’ da tempo alla Chiesa locale

    1. Scritto da Almagro

      Il commento più incisivo e azzeccato che ho mai letto su bgnews dalla sua nascita….complimenti, la verità fa male.