BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accoglienza profughi, Gori: “Oltre ai Comuni coinvolgiamo anche parrocchie e privati”

Giorgio Gori, attraverso un documento che ha ottenuto l'approvazione del Consiglio comunale, auspica il coinvolgimento di privati e parrocchie per alleviare i Comuni di almeno una parte del gravoso peso della gestione.

Più informazioni su

Il sindaco la chiama “fase due”, pronta a scattare nei prossimi mesi: si tratta dell’accoglienza “frammentata e diffusa” dei migranti in arrivo dall’Africa. Finora le condizioni di emergenza hanno costretto la prefettura ad affidare gruppi, anche numerosi, soprattutto alle amministrazioni comunali. Giorgio Gori, attraverso un documento che ha ottenuto l’approvazione del Consiglio comunale, auspica il coinvolgimento di privati e parrocchie per alleviare i Comuni di almeno una parte del gravoso peso della gestione. "I numeri ci dicono che dall’inizio dell’anno sono 60 mila i migranti arrivati in Italia – spiega il primo cittadino -. Altri ne arriveranno nelle prossime settimane, perché l’ondata migratoria è causata da guerre e carestie, dall’espropriazione di terre. La situazione è diventata difficile perché molti Comuni della provincia si sono chiamati fuori. E’ una scelta politica e ognuno se ne assume la responsabilità. Il Comune di Bergamo non dispone di strutture proprie. Abbiamo cercato di capire se c’è qualcosa che abbiamo trascurato e abbiamo immaginato di chiamare in soccorso anche privati. Non è che se diciamo "no" i migranti scompaiono, né tornano sui barconi. Io spero che ci sia un’accoglienza diffusa di Comuni e parrocchie, per renderla meno faticosa”.

Dura la replica del capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla, che ha sollecitato un intervento della maggioranza con un ordine del giorno, poi ritirato: “Diciamo assolutamente no a un’ulteriore accoglienza, no al modo di comportarsi di questo prefetto. Chiarissimi con questo ordine del giorno a dire cosa volete. Non preoccupatevi che lo faremo conoscere ai cittadini”. Contrario anche Stefano Benigni, Forza Italia: “Ho fatto sopralluoghi in alcuni luoghi in cui vengono ospitati i profughi. Ho ascoltato le loro storie. Non sono convinto che il problema vada per forza rimandato cercando di far fronte, come si può, a questa accoglienza che fa acqua da tutte le parti. E’ evidente che ci sia stato il fallimento totale da parte del governo, sia sulla politica estera, sia sulla capacità di accogliere”.

QUI TUTTA LA DISCUSSIONE IN CONSIGLIO

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELL’ORDINE DEL GIORNO DEL SINDACO

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lisa

    So di andare controccorrente, ma sono disponibile ad ospitare due profughi che conosco da alcuni mesi e che ritengo essere meritevoli. Attualmente sono ospiti in una comunità ma solo per dormire, il resto della giornata lo passano in famiglia da noi. E’ un percorso di integrazione che stiamo facendo e posso solo dire che questi due ragazzi hanno portato gioia in casa. E’ strano, lo so, ma è giusto anche portare una testimonianza positiva e la mia lo è.

  2. Scritto da dai

    Giggi si parla di privati..fatti avanti dai,è il tuo momento!

  3. Scritto da Alberto

    Ma proporre soluzioni per sveltire (e di molto) le pratiche ed accertarsi in fretta di chi abbia davvero diritto allo status di rifugiato, mai?

  4. Scritto da Barba

    Bellissima idea quella di coinvolgere privati, immagino che il Sindaco darà il buon esempio. Poi ci racconta, se è stata una bella esperienza magari ci pensiamo su.

  5. Scritto da giggi

    a quelli dell’opposizione fa comodo dare la colpa al governo, mica devono trovare soluzioni loro. ah no, c’è quella di fare campi di accoglienza in libia!