BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chiesto il rinvio a giudizio per Colantuono, i friulani: “Udinese, è una vergogna”

L'ex tecnico dell'Atalanta attaccato duramente su social e siti internet dai nuovi tifosi, rimasti quasi sconvolti dalla richiesta di rinvio a giudizio della Procura di Cremona: "Per fortuna che non dovevano esserci problemi. Ora come farà a concentrarsi sull'Udinese?".

La sua avventura in terra friulana è appena iniziata ma la strada di Stefano Colantuono a Udinese sembra essere già in salita. La Procura di Cremona ha deciso di non archiviare la posizione dell’ex tecnico dell’Atalanta, coinvolto nell’ultimo filone del calcioscommesse per "colpa" di una chat tra Cristiano Doni e Nicola Santoni nella quale si parlava di un certo "MR" che, secondi gli inquirenti, potrebbe essere proprio l’allenatore di Anzio appena passato all’Udinese.

"Non ci saranno problemi" aveva dichiarato il Cola durante la presentazione a stampa e tifosi bianconeri, invece di problemi potrebbero essercene eccome. Precisato che la richiesta di rinvio a giudizio non equivale assolutamente a una condanna, va detto che l’ex tecnico nerazzurro rischia uno stop per frode sportiva. Non proprio una sciocchezza, che ai sostenitori friulani non va assolutamente giù: "C’è qualcuno felice di avere un allenatore rinviato a giudizio per frode sportiva? Concordo con chi dice che non è una sentenza, ma finché questa non arriva io vorrei allenasse un altro – scrive Cianfa su Udineseblog -. Poi se lo assolvono lo prendiamo l’anno prossimo". "Ottima figura societaria – è il commento di Jofalchetto -. Prima che sia troppo tardi io gli rescinderei il contratto e chiamerei Donadoni: società e Pozzo vergognatevi". "Qua non si sta giudicando l’allenatore – scrive Rosario – ma la persona Colantuono che verrà giudicata dalla giustizia. Noi intanti stiamo sereni (con emotion schifata)". C’è poi Milou che, come Jofalchetto, invoca l’arrivo di Donadoni: "Fortuna che aspettava l’archiviazione, quella di Colantuono è stata una scelta molto infelice. Già il gradimento della società è ai minimi termini, ora questa ennesima caduta di stile certo non aiuta a riportare la fiducia tra i tifosi. Vista la situazione credo che potrebbero tranquillamente chiedere la rescissione del contratto ed andare su un allenatore serio ed affidabile come Donadoni, quella che poi doveva essere la scelta più logica fin dall’inizio".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Renata

    Basta smettiamola di mantenere Politici corrotti,Presidenti e Manager che hanno solo interessi personali, chi sbaglia o ha sbagliato Deve PAGARE, basta mantenuti ,basta farci illudere da personaggi strani

  2. Scritto da Marchino

    Tutti questi personaggi fortunati….. Ma che non hanno saputo apprezzare la loro fortuna (cioè quella di fare o essere partecipe dello sport più bello del mondo) se dovessero essere condannati dalla giustizia dovrebbero essere anche radiati!!!!! Loro
    E tutti i responsabili che governano e gestiscono il sistema governato in maniera a due poco superficiale stanno rovinando tutto il calcio!!! Per non dire che il nostro CT della nazionale è già stato sospeso Vergogna

    1. Scritto da vade retro

      Il fatto è ke con migliaia e migliaia di Euro sottobanco questi personaggi disonesti alla vergogna non ci pensano