BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sorte al Pd: speculazione e menzogne: i treni sono più puntuali

L'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte replica ai consiglieri Alloni e Scandella: "Una aggressione carica di menzogne nel momento in cui i lavoratori del trasporto pubblico sono oggetto di continue aggressioni e, sull'altro versante, tutte le istituzioni sono impegnate per favorire Expo".

Più informazioni su

"Credo che la Regione abbia il dovere di scommettere sulla trasparenza e sulla correttezza, in particolare parlando di trasporti pubblici, perché in gioco c’è la vita quotidiana di centinaia di migliaia di lombardi. Una operazione verità rispetto alla speculazione di alcuni consiglieri delle opposizioni".

Inizia così la replica dell’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte ai consiglieri Alloni e Scandella (leggi). "Una aggressione carica di menzogne nel momento in cui i lavoratori del trasporto pubblico sono oggetto di continue aggressioni e, sull’altro versante, tutte le istituzioni sono impegnate per favorire Expo".

Dopo aver snocciolato una serie di dati l’assessore si sofferma sulla puntualità. "Per quanto riguarda la puntualità i dati parlano chiaro. Nel novembre del 2014 la puntualità si attestava al 72%. Nel giugno dell’anno scorso abbiamo lanciato un piano straordinario per migliorarla e rilanciare il servizio ferroviario, dandoci come obiettivo del 2015 l’82%. A febbraio eravamo già all’83,3%, a marzo all’86,8%, ad aprile all’84,6, a maggio all’83,2% e a giugno all’83,3%. La lieve flessione degli ultimi mesi è da imputare alla saturazione delle linee per i servizi di Expo Milano 2015 e alle difficoltà create dalle numerose aggressione al personale che hanno destabilizzato il servizio".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    L’assessore regionale, l’amministratore delegato delle ferrovie, il battaglione San Marco, il generale Patton o il Papa non possono fare nulla per apportare il ben che minimo miglioramento nelle famigerate ferrovie dello stato. Nessuno può fare niente fino a che non arrivi un governo che abbia la forza e l’interesse di radere al suolo e rifondare le istituzioni pubbliche italiane marce. Punto.

    1. Scritto da bassaiolo

      faccio il pendolare da 30anni in treno a Milano e si stava meglio quando il trasporto regionale era delle FS. Adesso c’e’ una società chiamata Trenord che al 50% è della Regione e l’amministratore delegato viene scelto di fatto dalla Regione : Biesuz, Legnani e ora Farisè. Sono ferrovie regionali più che statali. E’ il servizio è programmato dalla Regione

    2. Scritto da pablo

      beh ma allora, se non può far niente, l’assessore regionale non serve, cosa lo paghiamo a fare? e poi, quantomeno, dovrebbe avere il buon gusto di non vantarsi di quanto le cose siano migliorate da quando è arrivato lui… anche perchè ai pendolari sembra una presa per i fondelli!

  2. Scritto da pablo

    bravo sorte! cantagliene quattro a questi calunniatori! perché non organizzi una bella raccolta di firme tra i pendolari, dovrebbero essere entusiasti del miglioramento nel servizio e nella puntualità, da quando sei assessore regionale… magari vai tu stesso a chiedere la firma su un treno, vedrai come applaudiranno al tuo arrivo! avanti così! (pare che ora in svizzera abbiano iniziato ad usare la metafora “puntuale come un treno lombardo”)

    1. Scritto da Ivana

      Poveri Noi ci illudono di promesse ma per usare treni Trenord c’è da piangere , e Tutti se ne fregano, finchè un bel giorno ?

    2. Scritto da numeri

      I numeri sono numeri,se è vero che il servizio fa schifo ora che è migliorato figuriamoci come era prima…