BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’amore senza tempo Abramo, 94 anni, canta la serenata a Dorina – Video

Abramo Cometti di Sorisole oggi - 9 luglio 2015 - compie 94 anni. Un traguardo di tutto rispetto che si aggiunge ai 67 anni di matrimonio festeggiati lo scorso 22 maggio e ai 71 d'amore: qui canta per la moglie Dorina la serenata.

"Io avevo 17 anni ed ero con due mie amiche, avevo un mazzo di mimose in mano. Abramo l’ho incontrato per strada con altri suoi amici. Mi ha sorriso e mi ha detto: "Che bella ragazza". Per ringraziarlo del complimento gli ho donato un po’ di mimosa". Se questa fosse un’opera lirica, questo sarebbe il prologo. Invece è una storia d’amore. Che forse non starebbe nella cronaca, ma che merita di essere raccontata.

Abbiamo scelto questo giorni, il 9 luglio 2015, perché Abramo Cometti, il protagonista maschile compie 94 anni. E’ l’uomo più anziano di Sorisole. Dorina Zenoni, l’amata moglie è del 1928. L’amore sboccia un pomeriggio di primavera a Sorisole. Lei ha 17 anni, lui non ancora 24.

Si sono fidanzati 71 anni fa e lo scorso 22 maggio hanno tagliato il traguardo dei 67 anni di matrimonio.

“Rifaremmo tutto daccapo” confida Dorina nel soggiorno della bella e grande casa che si affaccia sul sagrato di Sorisole, mentre versa un aperitivo ad Abramo.

Da quel mazzetto di mimose è iniziato tutto. Abramo che si presenta sotto le finestre e canta tutte le sere la serenata.

Il pezzo forte è “Il cielo è una coperta di stelle”. I genitori di Dorina sarebbero un po’ contrari, poi davanti all’insistenza del giovanotto e del suo amore acconsentono. Dal loro matrimonio nascono sette figli: Elsa, Edoardo, Sonia, Cinzia, Laura, Tommaso e Omar. Oggi la famiglia si è allargata, sono circondati da 16 nipoti e sette pronipoti.

Il tavolo di casa è ancora quello, grandissimo, perché in questa casa c’è sempre stato posto per tutti.

In fondo Abramo è instancabile, un protagonista di primo piano nella vita del paese. In soggiorno fa bella figura l’attestato di Cavaliere della Repubblica e il Diploma d’onore firmato dall’allora Presidente del Consiglio Giovanni Spadolini.

Questa lunga storia d’amore non si è chiusa tra le pareti di casa.

Se Dorina segue casa, figli e bottega, Abramo ha un ruolo e impegni pubblici come presidente dei Combattenti, presidente dei famiglie dei caduti, dirigente della Polisportiva, dell’Avis e dell’Aido, oltre a essere sindaco dell’allora Cassa Rurale e presidente delle Acli 20 anni. Solo per citarne alcuni.

Davanti a questa coppia così affiatata e ancora innamorata azzardo una domanda: "Il segreto del vostro amore?".

"Non c’è nessun un segreto: bisogna essere innamorati. Volersi bene" taglia corto Abramo. “Bisogna sapersi ritagliare degli spazi, quando i figli sono cresciuti, noi ci siamo presi i nostri e abbiamo iniziato a fare dei viaggi, delle crociere".

"Sì, ci siamo molto divertiti” aggiunge sorridente Dorina. Se Abramo è ancora un vulcano di idee, pensieri, racconti, Dorina con la sua dolcezza lo asseconda e lo segue con complicità. Per lui riserva delle piccole attenzioni che sono una vera poesia.

“È vero che con il tempo si cambia, ma non credo a quei rapporti in cui si spegne l’amore e subentra un altro affetto – confida Dorina -. Abramo è sempre stato geloso, ma la sua gelosia l’ho sempre considerata un omaggio, un segno di quanto lui teneva e tiene a me. Poi ci vuole la pazienza, cercare sempre la complicità, non bisogna mai arrendersi davanti alle prove e avere la consapevolezza che dopo qualche burrasca, c’è sempre un cielo sereno. Bisogna avere fiducia, mai scoraggiarsi”.

Il racconto di questi due ragazzi cresciuti in tempo di conflitti bellici – Abramo è figlio di due vedovi di guerra ed è stato combattente nella Seconda Guerra Mondiale – è così carico di amore e di fiducia nel tempo, che stupisce e incanta. Nulla sembra difficile e impossibile. Oggi come allora Abramo le decanta poesie e serenate.

“Ha sempre avuto una bella voce” sottolinea Dorina. Come a dire che quel passato non si è dissolto nel tempo. Quella voce c’è ancora.

E’ la stessa che riconosce ogni giorno. La stessa che le disse in un giorno di primavera che era una bellissima ragazza e che da allora le dedica canzoni e dolci parole. Insomma, una vera storia d’amore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Kicca

    Abramo sei un GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE