BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

De Roon all’Atalanta Baselli e Zappacosta vicinissimi al Torino

Giornata di grandi movimenti quella di mercoledì 8 luglio. I nerazzurri si assicurano l'olandese classe 1991 ma cedono ai granata i due pezzi pregiati della rosa: 10 milioni più bonus i numeri dell'operazione.

Più informazioni su

In casa Atalanta c’è chi viene e c’è chi va. Per un Marten de Roon che arriva, infatti, ci sono Daniele Baselli e Davide Zappacosta che salutano e si trasferiscono a Torino, sponda granata.

Ancora non c’è nulla di ufficiale ma le tre trattative citate sono praticamente ai dettagli: il centrocampista olandese, classe 1991 e capitano dell’Heerenveen nell’ultima stagione, giovedì sosterrà le visite mediche a Zingonia prima di firmare un contratto triennale; mentre i due gioielli cresciuti in casa Atalanta sono pronti a fare il percoso Bergamo-Torino per accordarsi con il club di Cairo che mercoledì pomeriggio, durante l’incontro con Giovanni Sartori e Pierpaolo Marino, ha reinvestito in tempo praticamente zero il tesoretto incassato con la cessione di Darmian al Manchester United. Dieci milioni di euro subito più tre legati agli eventuali bonus la cifra dell’operazione che dovrebbe consegnare nelle prossime ore a Ventura due elementi di valore per il suo nuovo Torino che nella prossima stagione cercherà di tornare in Europa League.

Tra Baselli e il club torinese sembrerebbe tutto già fatto mentre Zappacosta, dicono fonti vicine al giocatore, ha qualche dubbio e non ha ancora dato il suo ok. Appena l’ex Avellino tornerà dalle ferie post-Europeo s’incontrerà con i dirigenti granata per un colloquio che dovrebbe sbloccare una trattativa che, molto probabilmente, andrà comunque in porto.

Quel che pare certo è che non sarà solo il mediano olandese a rimpiazzare i due partenti. Il popolo nerazzurro, infatti, ha preso tutt’altro che bene la cessione della coppia Baselli-Zappacosta, due elementi cresciuti nel vivaio di Mino Favini, e con l’ex Heerenveen ancora tutto da scoprire pare certo che il club nerazzuro si muoverà nelle prossime settimane per portare sotto le Mura altri elementi da mettere a disposizione di Edy Reja.

Intanto, nuovi voci sul futuro di German Denis: l’Inter, alla ricerca di un vice-Icardi, avrebbe individuato nel Tanque l’uomo giusto che, a sua volta, non sembrerebbe così entusiasta di passare una stagione intera all’ombra di Mauricio Pinilla (probabilissimo titolare a Bergamo). Quella che per ora è solo un’idea nelle prossime settimane potrebbe diventare realtà.

Infine un’ultima novità in casa Atalanta: Alberto Bollini, ex tecnico del Lecce, sarà il vice di Reja nella prossima stagione. L’accordo è stato ufficializzato mercoledì 8 luglio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da simona

    quest’anno si vola tranquilli in serie B poi con le penalizzazioni che sicuramente arriveranno andremo sempre più giù …che tristezza!!!!

    1. Scritto da veronika

      Eggià. Mi sa proprio che hai ragione tu, anche se tanti di noi non vivranno a sufficienza per constatarlo. L’ottimismo vola….

    2. Scritto da coerenza zero

      tutto l’ anno a dire anno disastroso, se non c’ era parma cagliari ecc.. a fine anno rivoluzione..e poi ti vendono due giovani che manco erano titolari fissi in una squadra quart’ ultima e giù a piangere?mi vien da ridere a me..(per 12 -13 mil poi..grazie cairo)

  2. Scritto da nondaccordo

    non mi strappo le vesti per uno come Baselli specie se le valutazioni che girano sono veritiere (piu’ di quanto incassato per Bonaventura?!? non ci credo finche’ non li vedo…). Mentre per Zappacosta sono assolutamente contrario alla cessione… quando impiegato ha sempre dimostrato di essere un bel giocatore ed anche con l’under e’ stato uno di quelli che “ha tirato la carretta”. Ha un futuro roseo ed una valutazione che puo’ solo crescere. Con lui opterei per la gallina domani…

  3. Scritto da veronika

    Punto 4: Bollini è un acquisto straordinario. Persona per bene, grande conoscitore di calcio giovanile, innovatore.

  4. Scritto da veronika

    1)l’olandese non lo conosco.
    2)Baselli: un campione fragile. Potenzialmente un crack da 30 mln ma con una percentuale di rischio-fallimento altissima.
    3)Zappacosta: soldatino dal piede gentile. il suo valore è destinato, inevitabilmente, a salire. Cederlo oggi è un errore.Percentuale di rischio-fallimento praticamente nulla. Perfetto per il calcio inglese. Il tempo dirà che è decisamente superiore a Darmian.
    Se possibile lo terrei e cederei Sportiello per Colombi.

  5. Scritto da qwerty

    la squadra si indebolisce gran poco da queste due cessioni, e i soldi son tantini..vediamo dopo gli acquisti che faremo coi soldi presi se non saremo superiori a prima.. io dico di si!

  6. Scritto da aaa!!!

    Insomma uno buono e uno sospeso partono, n riva uno tutto da scoprire…boh, bah…

  7. Scritto da nino cortesi

    Di tutto questo mi piacerà seguire Baselli.