BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Variante di Zogno, spuntano nuovi extracosti A rischio la bretella

Come se non bastassero i problemi sorti nell'ultimo anno, ecco spuntare nuovi extracosti per la variante di Zogno.

Come se non bastassero i problemi sorti nell’ultimo anno, ecco spuntare nuovi extracosti per la variante di Zogno. O meglio, per una strada finora ritenuta fondamentale nel progetto complessivo: la bretella di collegamento tra il centro storico e il monte di Zogno. Per realizzarla era previsto un investimento da circa 700 mila euro. Le ultime indiscrezioni però parlano di un aumento non preventivato dei costi di circa 2 milioni.

In totale quindi 2,7 milioni di euro che fanno parte dei 7,7 milioni di “altre spese” emersi a inizio 2015, a cui vanno ad aggiungersi i 23,8 milioni in più garantiti da Regione Lombardia (16 milioni) e Provincia (7,8 milioni).

La Provincia potrebbe tentare una trattativa con il Comune di Zogno per convincere l’amministrazione a digerire la cancellazione della strada con l’obiettivo di far ripartire al più presto il cantiere, anche a costo di sacrificare un’opera importante. 

Il sindaco Giuliano Ghisalberti però è pronto alle barricate. “Su questa questione ho sempre ricevuto rassicurazioni da parte di via Tasso e chiedo solo che le promesse vengano mantenute – spiega il primo cittadino -. Se ci sono problemi vanno chiariti subito, anche perché noi abbiamo già versato 100 mila euro a testimonianza di quanto manteniamo fede agli impegni. Da sempre puntiamo molto su questa bretella perché è fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio e fa parte del progetto complessivo. Gli accordi sono stati firmati, vanno mantenuti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Anche questa volta ho capito tutto!!!
    Non è colpa di nessuno!!!
    Sono preoccupato che ci sono ancora cittadini che difendono i politici che hanno votato.
    Italia penisola della politica ladra e dei cittadini tonti.

  2. Scritto da Federico Marzullo

    Ricordatevi che le W sono 5…manca il “perchè”.

  3. Scritto da GB

    In val Brembana ultimamente i Giovanni Manzoni vanno via come il pane…
    Dare le colpe all’ingenuo Rossi del disastro della Varante è tipico del pensiero unico leghista,(se mai ci fosse un pensiero)
    Ma avete già dimenticato il prode condottiero senza macchie e senza peccato,ma con tantissima esperienza,tal
    Pirovano da Caravaggio?
    Almeno abbiate la decenza di tacere…

  4. Scritto da giggi

    ovviamente il sindaco di zogno non sarebbe così risoluto ci fosse ancora pirovano…

  5. Scritto da Giovanni Manzoni

    Provincia da barzelletta, non ci sono extracosti per la Bretella perchè prevista dal progetto originario in 1,4 ml e confermato dalla perizia del luglio 2014. Si diano a se stessi le colpe Rossi & c. In nove mesi madre vita completa una struttura complessa come quella di un bimbo, in provincia in nove mesi hanno solo partorito il responsabile del procedimento.Una sola considerazione:Rossi & C.non sono all’altezza del ruolo e tra l’altro privi di ogni esperienza amministrativa.

    1. Scritto da Ercole

      Keffamo, ci rimettiamo pirovano ? Non ne ha avuto abbastanza ?Ma di che stiamo parlando , siamo di fronte a preventivi e relativi finanziamenti colossalmente sbagliati ed è colpa di Rossi ? Lui se mai è la vittima . Lasci perdere che siamo tutti adulti e vacinati ….