BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Cina a caccia di banche Dopo Intesa, Mps e Unicredit il prelibato boccone Ubi?

C'è molta attenzione nel mondo bancario, e non solo, dopo le comunicazioni della Consob che hanno reso pubblico l'acquisto da parte di People's Bank of China del 2% di Monte dei Paschi, Unicredit e Intesa- Sanpaolo. Al centro del prossimo acquisto potrebbe esserci Ubi Banca, il primo tra i colossi bancari per patrimonializzazione.

Più informazioni su

Ubi Banca nel mirino della Cina? Dopo l’acquisto da parte di People’s Bank of China del 2% di Monte dei Paschi di Siena e di Unicredit, e del 2,005% di Intesa Sanpaolo pare qualcosa più di un’ipotesi la possibilità che Bank of China abbia puntato sugli occhi su Ubi Banca, primo tra i colossi bancari per patrimonializzazione.

Le operazioni di acquisizioni dei pacchetti azionari della principali banche italiane sono state rese note dalla Consob nei giorni scorsi.

Secondo i valori borsistici, l’investimento dei banchieri cinesi dovrebbe ammontare a circa il 750 milioni per Unicredit e e a 100 milioni per la banca di Siena. Nel portafoglio di People’s Bank of China ci sono anche quote di Generali (2,014%) e Mediobanca (1,980%). In poco meno di tre settimane Bank of China avrebbe messo a segno l’acquisto di ben tre banche e per questo la prossima mossa si aspetta su Ubi Banca.

Non che l’acquisto cinese spaventi, l’azionariato di Ubi Banca per il 41% circa è in mano a fondi di investimento. I nomi noti sono quelli che emergono dal bilancio perché superiori al tetto del 2% e devo essere resi pubblici.

Il fondo Silchester International Investors è l’azionista di maggior peso con una quota del 4,903%. Fra l’altro, Silchester è anche l’unico fondo che è socio, come è emerso nell’assemblea del 2014 a Brescia di Ubi Banca.

Poi ci sono le fondazioni: la Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo con il 2,23%, la Fondazione Banca del Monte di Lombardia con l’1,9%. E il fondo BlackRock che detiene il 2,47%.

Non deve quindi spaventare l’ingresso dei cinesi nell’azionariato di Ubi Banca. Anche in una possibile trasformazione in Spa. La Legge sulla trasformazione delle banche popolari in società per azioni per evitare scalate ostili nell’immediato, potranno fissare un tetto del 5% ai diritti di voto nell’assemblea, ma solo per i 24 mesi successivi all’avvenuta trasformazione.

Quindi anche se in futuro si dovesse affacciare all’orizzonte un fondo estero che parta alla conquista di Ubi Banca, si vedrebbe dalla quantità di azioni trattate e avrebbe un limite di voto almeno nei primi due anni dalla trasformazione da popolare in Spa.

Per Ubi se il cambiamento avvenisse tra ottobre e dicembre 2015 fino allo stesso periodo nel 2017 la banca non correrebbe pericoli di finire in mano straniere. C’è poi da fare un appunto.

Nonostante il 41% di Ubi Banca sia in mano a fondi istituzionali di investimento, nessuno di loro finora si è mai alleato con altri per puntare alla conquista della governance.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da beppe

    La cina si compra il debito pubblico della grecia? Uao… Comprasse anche il nostro! Così lavoriamo 16 ore su 24 e i vari renzi betlusconi salvini squinzi elkann de benedetti prodi ecc. Pur di non xdere la cadrega andranno in giro in kimono e mangeranno coi bastoncini….

  2. Scritto da Eufrasia

    A me questa sembra tutta paglia. Il bello verrà quando la Cina si compra il debito della Grecia tramortendo le mummie di Frankoforse e quelle nazioni ora costrette all’inerzia imprenditoriale dall’eurostrozzinaggio diventano start-up da spiazzo! Come nell’Africa cinese. Guten Abend frau Mutti!

  3. Scritto da Alberto

    Di fronte a questi investimenti dall’estero, ci sarebbe anche il “piccolo” problema che nel frattempo gli ultimi sgoverni hanno privatizzato la Banca d’Italia (di chi sono le riserve in oro? Teoricamente del popolo italiano…) e in parte anche la CDP. Stiamo facendo entrare potenze straniere anche nei nostri forzieri, forse l’ultima ancora di salvezza che ci è rimasta: qualcosa davvero non quadra.

  4. Scritto da Bendotti Doriano

    Due o tre numeri per chi capisce solo l’italiano.
    la banca popolare di Bergamo dal 2007 ad oggi ha versato in UBI (dati riportati dalla stampa locale) utili per 1,3 miliardi di euro.
    Oggi contribuisce ancora con oltre il 90% al consolidato Ubi.La fusione fu fatta alla pari. anzi del valore stimato di concambio con Banca Lombarda si diede un valore superiore perché passavano da spa a popolare.
    Risultato i bresciani hanno incassato il concambio, l’utile e oggi si riprendono pure LA BANCA.

    1. Scritto da ALBERTO

      Tristi rivendicazioni di campanili. Il mio è più alto o più bello del tuo.Ubi Banca rimane il terzo o quarto gruppo italiano. Il migliore per patrimonalizzazione e liquidità e dobbiamo ancora assistere alla verifica della carta d’identità. L’Europa non funziona anche per questo. Ben venga la Spa

  5. Scritto da Doriano Bendotti

    I fondi generalmente guardano i risultati e non intervengono nella governance in modo da poter decidere liberamente le sorti dell’investimento fatto. Ma poi con il sistema di voto a tututt’oggi in vigore (una testa un voto) era impossibile anche per i fondi agire. Con la trasformazione in spa tutto ciò non sarà più possibile. E la banca non sarà più del territorio.
    Poi se come dice un mio amico “mei u padru’ cines che u de bresa” .sara’ la storia dei prossimi anni a dirlo.

    1. Scritto da valseriana

      il tuo amico di Clusone!!!!

  6. Scritto da beppe

    Come volevasi dimostrare… Ci stiamo vendendo al miglior (?) offerente…. Cinesi arabi… Venghino (alla fantozzi) signori ce nè x tutti… Come diceva mio nonno… Va be tot a ghè pio i solc (devo ripassare il b.sco scritto scusate…)

    1. Scritto da plinio

      “devo ripassare il b.sco scritto scusate…” già che ci sei butta un’occhio all’italiano.

      1. Scritto da omar

        siamo allo sbando e questo si meraviglia dell’italiano )ma vai al mare