BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quattro stelle per speciale GourmArte”: l’arte del cibo Bergamo

Tra settembre e ottobre GourmArte in versione anticipata e speciale propone a Bergamo un antipasto della quarta edizione con un “giro d'Italia” attraverso le ricette di quattro cuochi stellati.

L’Ente Fiera Promoberg ha presentato il progetto “Gourmarte special edition – Bergamo capitale della grande ristorazione italiana” alla presenza di Ivan Rodeschini, presidente dell’Ente Fiera Promoberg, Luigi Trigona, presidente Turismo Bergamo, Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, e Elio Ghisalberti, coordinatore di GourmArte.

In occasione di Expo, Promoberg ha organizzato un’edizione speciale di GourmArte in collaborazione con Balzer, domus Bergamo, Camera di commercio, Ascom e Accademia del gusto.

GourmArte è la manifestazione di Bergamo dedicata al meglio dell’enogastronomia lombarda, che vivrà la sua quarta edizione dal 28 al 30 novembre 2015.

L’edizione speciale si svolgerà tra settembre e ottobre e servirà da “antipasto” per la manifestazione vera e propria, godendo però di uno spazo particolare attorno al quadriportico del Sentierone: la Domus Bergamo, lo Spazio Creberg e lo storico locale Balzer.

Gli appassionati ed esperti di cucina potranno quindi assistere a un “giro d’Italia culinario” grazie alla partecipazione di quattro chef stellati (Michelin) che racconteranno la storia della loro carriera professionale e proporranno in uno show cooking delle dimostrazioni in cui valorizzeranno un prodotto DOP bergamasco all’interno di una loro ricetta.

Per esplorare tutte le tradizioni italiane sono stati scelti cuochi rappresentanti diverse macroregioni: Massimo Bottura per l’Italia settentrionale, Annie Féolde per il centro, Gennaro Esposito per il meridione e Pino Cuttaia per le isole.

La partecipazione alle quattro serate sarà gratuita e accessibile a tutti, con l’eccezione delle cene organizzate al Balzer a cui potranno iscriversi solo un numero massimo di persone e avranno il costo di 99 euro a coperto.

L’evento ha lo scopo di promuovere la bellezza dei piatti che Luigi Trigona definisce “nuove tavolozze che rallegrano la vista, opera di nuovi pittori”, un’iniziativa culturale che accompagna quelle già presenti in città, tramite una differente forma d’arte da quella, ad esempio, dell’Accademia Carrara.

Un’occasione poi per valorizzare ancora di più il centro della città, in questo caso piazza Dante, e rendere accessibile l’iniziativa a tutti i cittadini e ai turisti di ogni fascia d’età grazie all’impegno di GourmArte di abbassare i costi di partecipazione, infatti, una cena completa realizzata da questi chef stellati richiede, solitamente, una spesa doppia da parte del consumatore.

Il comune di Bergamo, con il sindaco Giorgio Gori, punta sul tema della gastronomia di alto livello per una promozione turistica del territorio, dei suoi prodotti e delle sue tradizioni e si propone di ripetere l’iniziativa anche nei prossimi anni.

La chiusura dell’evento avverrà il 6 novembre al ristorante Da Vittorio con una cena preparata dai fratelli Cerea.

Maria Ciotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.