BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si mette un petardo in testa e lo accende: muore a 22 anni

Un 4 luglio finito in tragedia per Devon Staples: il 22enne di Calais, negli Stati Uniti, è morto dopo aver fatto partire un fuoco d'artificio dalla testa.

Più informazioni su

Un 4 luglio finito in tragedia per Devon Staples: il 22enne di Calais, negli Stati Uniti, è morto dopo aver fatto partire un fuoco d’artificio dalla testa.

Come riporta IlMessaggero.it Devon stava festeggiando l’Independence day con il fratello e un gruppo di amici nel cortile di casa quando, una volta calata la sera, hanno iniziato ad armeggiare con i petardi.

Complice anche l’alcol, Devon ha iniziato a scherzare, si è messo un fuoco d’artificio sulla testa e lo ha acceso: è morto sul colpo per le ferite riportare al capo. Stephen McCausland, portavoce del dipartimento della Pubblica sicurezza del Maine, ha aggiunto che quando il ragazzo è giunto in ospedale non si è potuto far altro che comunicare il decesso.

Tuttavia, nonostante la polizia abbia le idee chiare sulla dinamica dell’incidente, Cody, il fratello di Devon, continua a insistere sul fatto che si è trattato di uno «strano incidente».

«Ero a non più di cinque passi da lui – ha detto – Aveva un accendino in mano ma non ho visto la sua mano che si avvicinava ad accendere la miccia. Devon non è il tipo di persona che avrebbe fatto qualcosa di così stupido. Era sicuramente il tipo di persona che finge di fare qualcosa di stupido solo per far ridere la gente».

Devon era tornato a Calais da qualche giorno per festeggiare il 4 luglio in famiglia: viveva a Orlando, in Florida, dove lavorava come animatore e attore a Disney World. «Aveva interpretato più volte Gaston della Bella e la Bestia – ha raccontato Cody – Gli piaceva divertire i bambini. Lo amava. Amava far felice la gente. Questa tragedia ci ha portato via una persona stupenda. Non potremo mai riempire il vuoto che lascia nelle nostre vite».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vade retro

    . . . . il pericolo emulazione adesso è in agguato !!!

  2. Scritto da roberta

    Lo propongo ufficialmente per il “Darwin award” 2015.

    1. Scritto da Max74

      Porti rispetto per una persona deceduta