BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Referendum Grecia: Varoufakis si dimette. Milano apre a -2,8%, Spread sale a 165

Nella notte della vittora del "no" al referendum che decreta la volontà del popolo greco di strappare con l'Unione europe, in particolare con la moneta unica, i primi mercati danno l'euro in perdita anche se non in modo eccezionale.

Più informazioni su

Nella notte della vittora del "no" al referendum che decreta la volontà del popolo greco di strappare con l’Unione europe, in particolare con la moneta unica, i primi mercati danno l’euro in perdita anche se non in modo eccezionale.

Dopo un primo momento davvero out infatti, le Borse dell’Asia e del Pacifico evitano scenari da panico.

Con l’ipotesi di possibile uscita di Atene dall’Eurozona, i future sugli indici azionari Usa hanno ceduto ad esito ormai acquisito l’1,4%, mentre la Borsa di Tokyo, prima in Asia tra le grandi piazze finanziarie ad aprire, ha avuto una brusca frenata dell’1,65% migliorata di pochi decimi di punto a metà seduta a -1,5% (le 12 locali, le 5 del mattino in Italia), in un contesto di estrema volatilità.

Reazioni negative, in alcuni casi con parziali recuperi, a Sydney (-1,2%), a Seul (-0,94%), Taiwan (-0,45%), Singapore (-0,68%), Malaysia (-1,30%) e Hong Kong (-0,93%).

Discorso a parte per Shanghai, dove il Composite ha segnato un rimbalzo di quasi il 6%, dopo il 30% bruciato in 3 settimane: la Banca centrale cinese avrebbe indirettamente dato aiuto alla Securities Association of China, che riunisce i 21 principali broker del Paese, con risorse al servizio della concessione di prestiti a società di intermediazione che, a loro volta, avrebbero fatto prestiti agli investitori per acquistare azioni.

Ore 10

Varoufakis ha spiegato in un post sul suo blog di aver lasciato l’incarico per consentire al primo ministro di stringere più facilmente un accordo con i creditori. "Subito dopo l’annuncio dei risultati del referendum, sono stato informato di una certa preferenza di alcuni membri dell’Eurogruppo e di ‘partner’ assortiti per una mia… ‘assenza’ dai loro vertici, un’idea che il primo ministro ha giudicato potenzialmente utile per consentirgli di raggiungere un’intesa", ha scandito Varoufakis, "per questa ragione oggi lascio il ministero delle Finanze".

Ore 9.40

Per la successione a Varoufakis si parla di Tsakalotos, capo della truppa dei negoziatori greci 

Ore 9.10

Spread a quota 165

Ore 9

Milano apre a meno 2,8%

Ore 8.20

I Ministri dell’Economia europei discuteranno della posibile intesa con Atene: c’è tempo fino al 20 luglio, data entro la quale Tsipras dovrà decidere se rimborsare la Bce o se avviarsi verso il fallimento. 

Ore 8.15

In mattinata la patata bollente è tutta nelle mani della Bce: il direttivo è chiamato a scegliere se garantire o meno nuova liquidità agli istituti di credito greci. 

Ore 8.10

Dopo il risultato del referendum greco, l’Europa non vuole perdere tempo e corre subito ai ripari: lunedì sera all’Eliseo il presidente francese Hollande incontrerà la cancelliera tedesca Merkel, dopo aver saputo le decisioni della Banca Centrale Europea. Martedì alle 18 toccherà invece all’Eurogruppo.

Ore 7.40

Il ministro delle Finanze greco Varoufakis si dimette

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Euro kaput

    Qui molti pensano che sia la fine del mondo. Ma il mondo andrà avanti lo stesso senza gli speculatori delle cosiddetta europa.
    La Grecia tornerà alla sua dracma, per qualche anno patirà quel che in questi anni ha patito, ma poi tutto ricomincerà meglio di prima, senza lacci e laccioli di speculatori stranieri. TUTTO è reversibile, soprattutto la cazzate dell’euro. Solo la morte è irreversibile.

  2. Scritto da Mister Bean

    I greci sono un popolo con gli attributi.
    Noi invece facciamo la fila per vedere in tribunale bossetti e crediamo che il pallone sia importante.