BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Amici di Ubi Banca rinnova e riduce il Consiglio: accanto ai piccoli azionisti

L'associazione Amici di Ubi Banca si è riunita nella giornata di lunedì 6 luglio per rieleggere il nuovo consiglio direttivo. Ridotti i membri da otto a sei, per avere una struttura più agile, ma resta l'obiettivo primario: tutelare i piccoli azionisti. A settembre un convegno con esperti in materia per verificare forme nuove di aggregazione.

Si è tenuta nel tardo pomeriggio di lunedì 6 luglio l’assemblea dell’associazione Amici di Ubi Banca che ha portato all’elezione del nuovo consiglio direttivo. Era uno degli ordini del giorno dopo le dimissioni dell’intero direttivo avvenute lo scorso 30 aprile, subito dopo la conversione in legge del Decreto di trasformazione in Spa delle banche popolari voluta dal Governo Renzi.

Alla luce della nuova Legge, andava rifocalizzata l’attività dell’associazione che conta 1350 soci, in particolare piccoli azionisti, anche perchè all’articolo 1 dello Statuto dell’associazione c’era la difesa delle banche cooperative. 

L’obiettivo dell’assemblea dell’Associazione era duplice: ridurre il numero di consiglieri da 8 a 6 per assicurare maggiore snellezza, ma soprattutto nominare un Consiglio che lavorasse per obiettivi diversi e attuali.

"Dal 30 aprile ad oggi ci siamo interrogati attraverso dibattiti interni coi nostri associati su quali obiettivi e orizzonti perseguire – affermano i soci di Amici di Ubi Banca -. Oggi si è svolto un interessante e partecipato dibattito di grande spessore qualitativo e parecchi degli associati hanno chiesto al Consiglio di proseguire nell’attività accompagnando la trasformazione anche con l’ausilio e l’intervento di esperti in materia. Questo per proseguire l’azione della nostra associazione nella logica di mantenere quelle caratteristiche di tutela dei piccoli azionisti, caratteristiche che hanno fatto stoiricamente crescere la banca. Ci è stato chiesto insomma di individuare possibili forme astratte di aggregazione fra i piccoli azionisti per affrontare le novità senza tradire lo spirito che da sempre anima l’associazione".

Al termine dell’incontro si è passati al rinnovo del Consiglio direttivo che si è ridotto da 8 a 6. Sono stati confermati Graziano Caldiani presidente, Riccardo Cagnoni vice presidente, consiglieri Federico Caffi, Mauro Cavallone, Marco Cefis, Giorgio Ricchebuono. Escono Mietta Rodeschini e Nunzio Pezzotta.

Le decisioni sono state assunte in modo coeso.

Intanto l’associazione si è data appuntamento a settembre con una nuova iniziativa: un convegno con esperti per verificare forme astratte e nuove di aggregazione per difendere quei valori che persegue l’associazione Amici di Ubi Banca. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.