BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In stato di fermo il 23enne fermato in Kurdistan: è ferito a una spalla

E' in stato di fermo a Erbil Alessandro De Ponti, il 23enne di Treviglio fermato e ferito giovedì pomeriggio a un posto di blocco dagli uomini del Partito democratico del Kurdistan (Il PDK) al confine tra il Kurdistan iracheno e la Siria: avrebbe tentato di entrare illegalmente in Iraq.

E’ in stato di fermo a Erbil Alessandro De Ponti, il 23enne di Treviglio fermato e ferito giovedì pomeriggio a un posto di blocco dagli uomini del Partito democratico del Kurdistan (Il PDK) al confine tra il Kurdistan iracheno e la Siria: avrebbe tentato di entrare illegalmente in Iraq.

La conferma del fermo è arrivata tramite l’Ansa dalla Farnesina, precisando che le sue condizioni di salute (una leggera ferita alla spalla) non destano timore. De Ponti è entrato nel Kurdistan iracheno dalla Siria senza documenti. Ora si trova in un edificio istituzionale e gli vengono forniti tutti i comfort. È stato anche visitato da un medico.

Agli agenti che l’ahnno fermato giovedì ha spiegato che voleva verificare la situazione e offrire il proprio aiuto. Una versione confermata in queste ore dagli amici, che dicono che Alessandro era partito per il Kurdistan ad aprile per fare il cooperante.

La famiglia del giovane bergamasco preferisce invece non commentare la notizia, chiusa in uno speranzoso silenzio nell’abitazione di via Bramante 1, a Treviglio. Le sue condizioni, da quanto si apprende, non sarebbero gravi. 

Un episodio avvenuto non molto lontano da dove, un anno fa, furono rapite la bergamasca Vanessa Marzullo e Greta Ramelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    la mia opinione e’ che i due maro’ non siano certo eroi, il cooperante resta un pirla.

  2. Scritto da Bertocchi riccardo giovanni

    Una semplice ed esaustiva parola SPROVVEDUTO. poi i pareri possono essere concordi o meno e gli schieramenti politici possono influire sulle opinioni ma resta il fatto che è uno SPROVVEDUTO:

  3. Scritto da Daniele

    Settantasette anni fa c’erano italiani che partivano per la Spagna per battersi contro il fascismo, oggi, grazie a loro, abbiamo ripulito la coscienza delle armi regolari della nostra nazione che in Etiopia e Libia si comportarono peggio dell’ISIS (vedere alla voce “Debra Libanos”).
    Aspettate a giudicare, sia mai che il tempo vi trovi dalla parte di questo ragazzo.

    1. Scritto da aldo rossi

      ecco il commento dell’anarco catto comunista di turno…le foto delle molotov postate sul suo profilo per assaltare la polizia di stato…fanno parte del bagaglio culturale???

      1. Scritto da riccardo bianchi

        “le foto delle molotov”, quali molotov, quelle usate dalla polizia x giustificare l’attacco e la mattanza messicana alla Diaz?

      2. Scritto da Daniele

        Le hai indovinate tutte, non sono né anarco, né catto né comunista…

  4. Scritto da Isos

    Che aiuto potrebbe dare un moccioso occidentale?

  5. Scritto da CORRADO

    Cari Gaetano Bresci, Hobbel, ecc.Voi e questo SPROVVEDUTO (e tra i tanti aggettivi che si meriterebbe questo è il meno peggio) se avete così tanto in antipatia il modello occidentale, la società che vi ha cresciuti e non vi ha fatto patire alcunchè, insomma, voi che avete voglia di cambiare il mondo cooperando in questi inferni causati da NOI (e VOI), perchè non ci andate e ci rimanete per sempre? se poi và a finire male, venitene fuori da soli!!

    1. Scritto da Hobbel?

      Hebbel tessoro, Christian Friedrich Hebbel, poeta tedesco che scrisse della disperante e ineliminabile tragicità della vita. Il coniatore del pantragismo, qualunque cosa voglia dire. Avessi 40 anni di meno forse avrei sentito il dovere di fare la mia parte e sarei partito con Alessandro, x “cooperare” con le brigate di difesa del popolo curdo. Peccato che con gente come te, qualsiasi tragedia vira sempre in commedia, in superficialità assoluta e imperante.

  6. Scritto da Nikitaforlani

    Mi dispiace per questo ragazzo. Aspettiamo di sapere come è andata prima di giudicare. Per il resto, concordo con Gaetano…

  7. Scritto da Frank

    Hi ragione dregers e intanto noi paghiamo per questi buonisti!!!!

  8. Scritto da il polemico

    un altra persona che pretende di entrare clandestinamente in un paese piuttosto instabile,senza appoggi vari.voleva forse emulare la altre 2 sprovvedute dell’anno scorso?e ora che succederà??dovrà intervenire il governo italiano pagando un riscatto per il suo rilascio?allo stato attuale solo in italia chi entra clandestinamente è coccolato,pretendere che lo facciano altri paesi,mi sembra azzardato

    1. Scritto da Daniele

      Ma quale riscatto, è trattenuto dalla polizia… Informati prima di sparare sentenze..

      1. Scritto da il polemico

        vedremo se lo stato italiano non interverrà economicamente per risolvere la situazione…è un riscatto pure dare soldi alle autorità….o la consideri una mancia?

  9. Scritto da gaetano bresci

    Il cooperante “trattenuto” che vorrebbe aiutare i civili è considerato un pirla. Il militare “trattenuto” perchè ha SPARATO a dei civili (uccidendoli) è considerato un eroe; felice di non essere come voi, rancorosi commentatori vomita odio da tastiera e cabina elettorale.

    1. Scritto da Paci no grazie

      Perché non vai giù ad aiutarlo ? Magari restaci un po’ , anzi rimanici perché è di buonisti da tastiera che ne abbiamo piena l’anima

      1. Scritto da Mark

        Ma smettiamola di abusare della parola buonisti dannazione!
        Mi verrebbe da risponderle vada in india anche lei ad aiutare e ci rimanga!
        Dopotutto stavamo anche coprendo un servizio privato con l’esercito (non proprio corretto vedendo la situazione sicurezza in Italia).
        Il problema di Bergamo é questo: si crede esclusiva, caput mundi e pensa solo al proprio orto!
        Vorrei ricordarle, che con le scelte politiche che anche lei ha fatto ha contribuito al casino in medio oriente!

      2. Scritto da daniela

        Ottima risposta Paci. Ma poi come quell’altro farà appena qualcosa andrà storto, farà chiamare l’ambasciata per pagare a peso d’oro il suo ritorno nella sua tanto insopportabile italia borghese.

      3. Scritto da gaetano bresci

        1) non ho espresso nessun parere sull’opportunità o meno di andare in quei posti di questi tempi, per qualunque motivo.
        2) la tua risposta non entra nel merito dell’oggettiva questione da me posta (ossia “pirla vs. eroe”)
        3) ciò conferma la mia personale teoria sull’illogicità delle opinioni espresse dai cattivisti e del loro “pensiero obliquo”.
        (che non sta in piedi).

        1. Scritto da paci no grazie

          cattivisti e pensiero obliquo ?!?! ma parla come mangi
          stiamo parlando semplicemente di un bamboccio sprovveduto che si è messo nei guai e che qualcuno vuol far passare come eroe

  10. Scritto da Hebbel

    Nell’inferno della vita entra solo la parte più nobile dell’umanità.
    Gli altri stanno sulla soglia e si scaldano.

    1. Scritto da dregers

      se questo personaggio ha qualcosa di nobile, allora conosco molta gente che potrebbe essere imperatore… ma non diciamo sciocchezze. costui è solo un emerito pirla, spero me la pubblichino..

      1. Scritto da emerito

        Trovo nobile mettere a rischio la propria vita x aiutare gli altri, trovo eroico passare dalle chiacchiere da tastiera ai fatti, come Karim Franceschi, e combattere x difendere la propria e l’altrui libertà dall’assolutismo integralista, come Garibaldi, come i combattenti delle brigate internazionali, come coloro che, con il sangue consentirono di scrivere la ns. Costituzione.

        1. Scritto da Che noia

          Dio, che noia questi bla bla bla.
          Valgono anche per i repubblichini?

          1. Scritto da che balle

            Se valgono anche x i repubblichini valgono anche x l’Isis. Per cui, NO! Non valgono x fascisti, integralisti, torturatori e difensori di quanto di peggio esiste nell’umanità.