BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accoglienza dei profughi, Rossi: “Le palestre sono luoghi inadeguati”

Dopo la netta presa di posizione del sindaco di Romano di Lombardia Sebastian Nicoli contro la decisione di ospitare i profughi nella palestra comunale arriva anche la nota del presidente della Provincia Matteo Rossi che sostiene l'inadeguatezza delle palestre come luoghi di accoglienza dei migranti.

Più informazioni su

Dopo la netta presa di posizione del sindaco di Romano di Lombardia Sebastian Nicoli contro la decisione di ospitare i profughi nella palestra comunale arriva anche la nota del presidente della Provincia Matteo Rossi che sostiene l’inadeguatezza delle palestre come luoghi di accoglienza dei migranti. Rossi definisce il metodo del prefetto “impositivo, che va a ricadere sulla testa di pochi sindaci”.

Ecco la sua presa di posizione:

"Sul tema dei migranti voglio ribadire quanto già espresso nel comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza dove siamo stati convocati d’urgenza nei giorni scorsi con alcuni Sindaci. Le palestre sono luoghi inadeguati e non dignitosi per ospitare i profughi e vanno liberate al più presto. Non era e non è nei poteri del Presidente della Provincia né dei Sindaci impedire questa scelta, di fatto imposta, che abbiamo contestato nel merito e nel metodo, insieme alla contrarietà ad una ipotesi di tendopoli, chiedendo un’altra modalità di intervento e di organizzazione.

Per quel che riguarda altri immobili dismessi di proprietà della Provincia che sono stati oggetto di sopralluoghi da parte delle autorità competenti, come ad esempio l’ex Enaip di Lovere, non sussistono, per quel che riguarda i tecnici dell’Amministrazione Provinciale, le condizioni per l’agibilità. Chiedo con forza che venga presa in considerazione una diversa modalità di accoglienza, e che il Prefetto convochi, attraverso i Presidenti degli ambiti per le politiche sociali, i Sindaci che stanno costruendo con le loro comunità soluzioni dignitose, sostenibili e condivise.

La questione va affrontata concretamente, senza soffiare sul fuoco, evitando ad ogni costo l’apertura di campi sul territorio bergamasco. Bergamo è capace di accogliere e le nostre comunità lo hanno dimostrato in tutti questi mesi, ma non può continuare un metodo impositivo che va a ricadere solo sulla testa di pochi Sindaci".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Timogn

    A Clusone località Fiorine,esiste da tempo una ex colonia utilizzata fino a pochi anni fa,perchè non ospitare alcuni”migranti”li? Sarebbe il posto adatto. E poi ora che anche la chiesa delle Fiorine ha il suo nuovo campanile(costato parecchi € in questi tempi di crisi…)sarebbe un modo fantastico per dimostrare di essere buoni Cattolici.

  2. Scritto da paolo

    se nei vari talk show i politici di sinistra li difendessero meno questi immigrati ed invece di continuare a dire che non si può fare nulla cominciassero a rispedirne a casa loro qualcuno, forse ne arriverebbero molti meno, è arrivato il momento che bisogna fare qualcosa, non c’è più il posto dove metterli…

  3. Scritto da willer

    L’Europa ha dato all’Italia a partire dal 2008 ca oltre mezzo miliado di € per costruire i vari centri di accoglienza in previsione ( avverata ) di questo flusso migratorio. Ebbene oltre a non averli usati o usati poco e male… in parte saranno pure finiti nelle tasche dei soliti…ci troveremo a breve di dover restituire 90 milioni perchè non utilizzati e giacenti in qualche ministero…Ecco perchè Bruxelles ci dice arrangiatevi !

    1. Scritto da Alberto

      L’Italia versa ogni anno all’europa circa 7,5 mld di euro più di quanto incassa. Ci troveremo a breve a doverceli far restituire perchè non utilizzati e giacenti in qualche ufficio di qualche n-euroburocrate non eletto da nessuno?

  4. Scritto da Giuseppe2

    È questa la max organizzazzione di un governo di sinistra continuate a votarli e dopo il classico bla bla bla. Bla bla.

  5. Scritto da oliva

    sequestriamole roulotte degli zingari abusivi e ospitiamoli li

  6. Scritto da red

    D’accordo con Rossi sulle palestre. Detto questo: quali sono le soluzioni che Rossi ha? facile criticare gli altri e dire agli altri di trovare soluzioni. Aiuti e sostenga i Sindaci che stanno facendo bene: meno parole più fatti. Grazie.

    1. Scritto da Federico

      Quella di Maroni è di andare in libia e metterci lì rifugiati. Una robetta facile.

      1. Scritto da Mister Bean

        Beh, Maroni aveva bloccato gli sbarchi. Magari ne sa più di te.