BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per Atalanta-Crotone i nerazzurri tremano ancora: a rischio la serie A?

Un articolo pubblicato mercoledì 1 luglio da La Gazzetta dello Sport torna a far tremare il popolo bergamasco: se Colantuono e Zamagna (entrambi indagati dalla procura federale) venissero squalificati il club rischierebbe la responsabilità oggettiva (punti di penalizzazione sul campionato appena concluso): se fossero più di tre la retrocessione sarebbe dietro l'angolo. Ma Palazzi sembra avere altre priorità.

Più informazioni su

Per l’Atalanta la serie A è a rischio? Secondo La Gazzetta dello Sport, che sull’indagine sul calcioscommesse è sempre stata puntuale, la risposta è sì. Il match Crotone-Atalanta del 2011, finito sotto inchiesta dopo le intercettazioni compiute sugli smartphone di Cristiano Doni e Nicola Santoni, potrebbe riportare nel polverone il club bergamasco che, sempre secondo la Rosea, rischierebbe addirittura la retrocessione per responsabilità oggettiva (punti di penalizzazione sul campionato appena concluso): "Alle luce dei probabili rinvii a giudizio di Cremona, Cristiano Doni e l’Atalanta tornano pesantemente in ballo – si legge nell’articolo pubblicato sul quotidiano sportivo mercoledì 1 luglio -. Il club nerazzurro ha già pagato a caro prezzo nel 2011 l’illecito sportivo del suo ex capitano: tre anni e mezzo di squalifica beccò lui per Atalanta-Piacenza del 19 marzo 2011, 6 punti di penalizzazione la squadra per responsabilità oggettiva. Un incubo che ora torna prepotentemente d’attualità perché dalle carte del pm Di Martino è spuntata un’altra partita del 2011, Crotone-Atalanta, per cui Doni rischia di dove rispondere nuovamente del reato di frode sportiva. E, stavolta, non è solo. C’è una chat (con l’amico portiere Santoni) che tira in ballo anche Stefano Colantuono".

Per il procuratore Stefano Palazzi sarà un’estate di super lavoro. Sono molte, infatti, le società coinvolte in questa nuova indagine sul calcioscommesse e questa cosa potrebbe essere un "asso nella manica" per l’Atalanta dal momento che "la posizione del club nerazzurro rischia di passare in secondo piano, a tutto vantaggio della permanenza in A della società bergamasca". Palazzi sembra avere altre priorità.

Il rischio di una nuova pesante penalizzazione, comunque, c’è tutto. A tremare, oltre a Cristiano Doni e Stefano Colantuono, c’è anche il dirigente atalantino Gabriele Zamagna che, però, dovrebbe essere assolto e non rinviato a giudizio (a differenza di Doni e Colantuono).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rioma

    Chi delinque va punito. Se fai del male a qualcuno e ti scovano 5 anni dopo non sei forse colpevole?
    Purtroppo abbiamo fatto parte di un sistema marcio, abbiamo contribuito a renderlo tale, ora è giusto pagare.
    Oppure si pensa veramente che Doni abbia fatto tutto da solo ed una sola volta?

    1. Scritto da riccardo

      Chi delinque va punito…giusto. Le sembra questo il paese dove ciò è avvenuto e avviene, in particolare nel mondo del calcio?

      e guardi che le responsabilità in materia sono sempre soggettive. L’uso del termine “abbiamo” (abbiamo chi?), è perciò improprio

  2. Scritto da ElleA69

    Adesso si sfiora il ridicolo. Per una partita di più di 5 anni fa rischiamo di retrocedere? Ma ci mettono tutti – ma proprio tutti – la mano sul fuoco che sono noi eravamo invischiati? Ma per favore! Daremo fastidio a qualcuno…

    1. Scritto da Nick

      che stavamo sulle palle a parecchi si era capito da tempo. Di questo passo ogni anno andranno a spasso nel tempo per trovare una telefonata compromettente per penalizzarci. Gli altri invece tutti santi !!!